Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2016 October;65(5) > Minerva Stomatologica 2016 October;65(5):257-68

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ORIGINAL ARTICLES  


Minerva Stomatologica 2016 October;65(5):257-68

Copyright © 2016 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

L'impiego di una lamina corticale in collagene suino nella ricostruzione di difetti ossei alveolari. Studio clinico e istologico

Roberto ROSSI 1, Davide RANCITELLI 2, Pier P. POLI 2, Marco RASIA DAL POLO 2, Ulf NANNMARK 3, Carlo MAIORANA 2

1 University of Rome “Sapienza”, Rome, Italy; 2 Implant Center for Edentulism and Jawbone Atrophies, Maxillo-Facial Surgery and Odontostomatology Unit, Fondazione Cà Granda IRCCS, University of Milan, Ospedale Maggiore Policlinico, Milan, Italy; 3 Institute of Maxillofacial Surgery, the Sahlgrenska Academy Gothenburg University, Gothenburg, Sweden


PDF  


OBIETTIVO: La ricostruzione alveolare per mezzo di membrane riassorbibili e non-riassorbibili è stata proposta al fine di incrementare il volume dei tessuti duri nei siti deficitari. L’obiettivo del presente studio è stato quello di testare clinicamente e istologicamente l’impiego di una lamina corticale in collagene suino in caso di procedure di incremento osseo orizzontale e verticale, associato a innesto osseo suino particolato.
METODI: Complessivamente, sono stati reclutati 8 pazienti parzialmente edentuli (6 femmine e 2 maschi) con una età media di 45 anni, che necessitavano procedure di rigenerazione ossea al fine di eseguire un posizionamento implantare protesicamente guidato. Tutti i difetti alveolo-crestali sono stati rigenerati per mezzo di una barriera eterologa di osso corticale in combinazione con osso eterologo particolato. Le biopsie ossee sono state prelevate durante il rientro chirurgico.
RISULTATI: Un totale di 15 impianti sono stati posizionati sia simultaneamente che con procedura differita nei siti aumentati. Non sono occorse complicanze durante le successive fasi riabilitative. Da un punto di vista istologico, la lamina ossea è risultata essere ampiamente vascolarizzata ed integrata con i tessuti molli circostanti e l’osso nativo. La presenza di lacune osteoclastiche ha suggerito un rimodellamento attivo dell’innesto particolato e una graduale sostituzione con osso di neoformazione.
CONCLUSIONI: La ricostruzione alveolare per mezzo di lamina corticale collagenata ha dato risultati clinici e istologici incoraggianti. La rigidità e il lento pattern di riassorbimento hanno permesso la protezione del coagulo ematico anche in caso di difetti ossei verticali, evitando allo stesso tempo il rientro chirurgico per la sua rimozione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

davide.ranci@gmail.com