Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2014 Ottobre;63(10) > Minerva Stomatologica 2014 Ottobre;63(10):333-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2014 Ottobre;63(10):333-40

lingua: Inglese

Analisi morfometrica del forame infraorbitario e della sua posizione in relazione ai punti di repere chirurgici

Tezer M. 1, Öztürk A. 2, Gayretli Ö. 2, Kale A. 2, Balcioğlu H. 3, Şahinoğlu K. 2

1 Department of Anatomy, Meram, Faculty of Medicine, Selcuk University, Konya, Turkey;
2 Department of Anatomy, Istanbul Faculty of Medicine, Istanbul University, Istanbul, Turkey;
3 Department of Anatomy, Faculty of Dentistry, Istanbul University, Istanbul, Turkey


PDF  


OBIETTIVO: Il forame infraorbitario (infraorbital foramen, IOF) è un importante punto di repere anatomico per la chirurgia maxillo-facciale; pertanto, la sua posizione deve essere ben documentata. Nelle analisi morfometriche dello IOF sono stati applicati diversi metodi e sono state osservate differenze tra i risultati delle misurazioni. Obiettivo del presente studio è stato quello di agevolare la localizzazione dello IOF durante la pratica clinica.
METODI: Nel presente studio, al fine di effettuare le analisi anatomiche e morfometriche dello IOF, sono stati utilizzati 112 crani. La distanza più breve da ciascuno IOF ad alcuni punti determinati è stata identificata e misurata mediante calibri digitali.
RISULTATI: Le misurazioni dei diametri più lunghi e più corti dello IOF erano rispettivamente di 4,21±0,91 mm e 3,11±0,62 mm. Le distanze più brevi tra lo IOF e i punti di repere sono state misurate come segue: la linea mediana mascellare (ML) come 28,47±2,49 mm; il forame sovraorbitario/incisura sovraorbitaria (SOF/SON) come 43,43±3,39 mm; l’estremità inferiore della sutura nasomascellare (LENS) come 26,47±3,05 mm; l’estremità inferiore della juga alveolaria dei canini (LAJC) come 31,62±3,09 mm; il margine infraorbitario (IOM) come 6,98±1,72 mm e lo IOF opposto come 56,85±3,89 mm.
CONCLUSIONI: Tra i punti di repere, quelli più utili nella pratica clinica potrebbero essere le distanze tra IOF e IOM, IOF e LAJC e anche IOF e ML. SOF/SON e LENS forniscono una localizzazione più precisa quando sono utilizzati insieme agli altri parametri. Inoltre, la loro importanza aumenta quando gli altri parametri non sono utilizzabili (a causa di fratture o danni).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

dr_murat3@hotmail.com