Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2014 Settembre;63(9) > Minerva Stomatologica 2014 Settembre;63(9):283-94

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2014 Settembre;63(9):283-94

lingua: Italiano, Inglese

Adulto o no? Verifica dell’accuratezza del cut-off di Cameriere per l’indice del terzo molare nella stima dei 18 anni di età per questioni legali

Cameriere R. 1, Pacifici A. 2, Viva S. 1, Carbone D. 2, Pacifici L. 2, Polimeni A. 2

1 AgEstimation Project, Institute of Legal Medicine, University of Macerata, Macerata, Italy;
2 Department of Oral and Maxillofacial Science, Sapienza University, Rome, Italy


PDF  ESTRATTI


OBIETTIVO: La scoperta di mezzi affidabili per determinare l’età di un individuo è un obiettivo fondamentale in medicina legale, in considerazione del costante aumento dell’immigrazione clandestina nella comunità europea. Nel 2008 Cameriere et al. hanno sviluppato una metodica basata sul rapporto tra età e indice del terzo molare (I3M) che valuta il grado di maturazione del terzo molare attraverso misurazioni eseguite su radiografie ortopanoramiche. Lo scopo di questo lavoro è testare l’accuratezza del cut-off di Cameriere per l’I3M come strumento per valutare i 18 anni di età su un nuovo campione di soggetti viventi.
METODI: Le radiografie ortopanoramiche di 287 soggetti italiani, di età compresa tra 13 e 23 anni sono state selezionate in modo casuale e incluse nello studio. Numero identificativo, sesso, data di nascita e data della radiografia di ciascun paziente sono stati registrati in un file di Microsoft Excel®. Le radiografie sono state digitalizzate ed analizzate con un programma informatico per foto-ritocco (Adobe® Photo-shop® CS4).
RISULTATI: I risultati mostrano che la sensibilità del test era 84,1% e la specificità era 92,5%. La probabilità post-test era 90,1%, con un intervallo di confidenza del 95% del (83,6%, 95,2%). Quindi, la probabilità che un soggetto positivo al test abbia 18 anni o più anni di età era 90,1%.
CONCLUSIONI: I risultati ottenuti evidenziano il contributo del cut-off di Cameriere per l’I3M nella valutazione dei 18 anni di età, ricordando comunque che l’impiego simultaneo di metodi complementari introdotti precedentemente è essenziale per lo scopo.

inizio pagina