Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2013 Novembre-Dicembre;62(11-12) > Minerva Stomatologica 2013 Novembre-Dicembre;62(11-12):419-30

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Stomatologica 2013 Novembre-Dicembre;62(11-12):419-30

 ARTICOLI ORIGINALI

Studio clinico sugli aspetti parodontali correlati a un programma di prevenzione domiciliare nei confronti di pazienti disabili

Cingano L. 1, Aonzo E. 2, Servetto R. 3, Calcagno E. 4

1 Section of Dentistry, University of Genoa Genoa, Italy;
2 Private Practitioner, Genoa, Italy;
3 Unit of Dentistry, G. Gaslini Hospital Genoa, Italy;
4 Private Practitioner, Genoa, Italy

Obiettivo. Lo scopo di questo studio era mettere in evidenza la relazione tra il livello di igiene orale e il contesto in cui il paziente è sottoposto al trattamento odontoiatrico, a dimostrazione del fatto che il servizio domiciliare è un ausilio indispensabile ed efficace per la diminuzione dell’incidenza di par odontopatie.
Metodi. Lo studio è stato inizialmente condotto su un campione eterogeneo di pazienti costituito da 48 individui affetti da deficit psico-motori, 28 maschi (58,3%) e 20 femmine (41,7%), di età compresa tra i 18 e 50 anni, provenienti da due differenti realtà: “Fa.Di.Vi… e oltre” e “Unità Operativa di Odontoiatria dell’Istituto G. Gaslini” di Genova. I pazienti sono stati valutati nel biennio 2008-2009. Dopo questo primo studio pilota, la sperimentazione ha preso forma all’interno del centro educativo “Il Granello”, con la partecipazione di 20 pazienti diversamente abili.
Risultati. Lo studio dimostra che il servizio domiciliare è un ausilio indispensabile ed efficace per la diminuzione dell’incidenza di parodontopatie indotte per lo più dall’accumulo di placca batterica, associata a fattori aggravanti come l’utilizzo reiterato di farmaci come le benzodiazepine, la fenilidantoina e la ciclosporina A, che causano aumento di volume gengivale.
Conclusioni. Lo studio fu proposto al fine di dimostrare che l’inserimento di un servizio odontoiatrico all’interno degli istituti migliora non solo le condizioni dento-parodontali dei partecipanti, ma può diminuire l’affluenza di tali soggetti in ambito ospedaliero contribuendo, tra l’altro, anche alla diminuzione della spesa pubblica per il Sistema Sanitario Nazionale.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina