Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2013 Ottobre;62(10) > Minerva Stomatologica 2013 Ottobre;62(10):397-404

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2013 Ottobre;62(10):397-404

lingua: Italiano, Inglese

Cisti paradentale giovanile: presentazione di un raro caso a carico di un secondo molare

Borgonovo A. E. 1, Grossi G. B. 2, Maridati P. C. 2, Maiorana C. 1

1 School of Oral Surgery, University of Milan, Milan, Italy;
2 Department of Surgery, Dental Clinic, Fondazione IRCCS, Policlinico Ca’ Granda, Milan, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo articolo è di descrivere un raro caso di cisti paradentale di un secondo molare permanente mandibolare.
Metodi. una paziente di 14 anni è stata inviata presso il Dipartimento di Chirurgia Orale (Clinica Odontoiatrica, IRCSS Fondazione Ca’ Granda, Università degli Studi di Milano) per la valutazione di un sondaggio profondo localizzato sul lato vestibolare di un secondo molare permanente. È stata rilevata l’assenza di segni clinici di infiammazione e la mucosa attorno al dente risultava normale. Il test di vitalità del secondo molare era positivo. La valutazione radiografica dell’ortopantomografia non mostrava radiotrasparenze. La tomografia cone-beam mostrava un’area radiotrasparente ben definita di forma semi-circolare e delimitata da una linea radiopaca.
Risultati. La cisti è stata enucleata. L’analisi istopatologica ha rilevato la presenza di epitelio squamoso, iperplastico, non-cheratinizzato e un denso infiltrato di cellule infiammatorie sia nell’epitelio che nel tessuto connettivo. L’analisi istologica associata con l’esame clinico e radiografico ha confermato la diagnosi di cisti paradentale.
Conclusioni. La valutazione clinica-patologica, chirurgica, radiografica e istologica è necessaria al fine di ottenere la diagnosi di cisti paradentale. Oggi, il trattamento di prima scelta è l’enucleazione semplice della lesione e il curettage della cisti senza l’estrazione del dente coinvolto, ma se la tomografia computerizzata mostra l’erosione della corticale linguale o vestibolare, la marsupializzazione può risultare una valida alternativa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

paolomaridati@gmail.com