Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2013 May;62(5) > Minerva Stomatologica 2013 May;62(5):139-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2013 May;62(5):139-46

lingua: Inglese

L’espressione della laminina-5 in displasia grave/carcinoma in situ e carcinoma invasivo precoce a cellule squamose: uno studio immunoistochimico

Rahman F. 1, Rao N. N. 2, Tippu S. R. 3, Patil S. 4, Agarwal S. 5, Srivastava S. 1

1 Department of Oral Pathology Jaipur Dental College and Hospital, Jaipur, India;
2 Department of Oral Pathology MCODS, Manipal, India;
3 Department of Oral and Maxillofacial Pathology Jaipur Dental College and Hospital, Jaipur, India;
4 Department of Oral Medicine Jodhpur Dental Collegeand Hospital, Jodhpur, India;
5 Department of Oral Pathology Manav Rachna Dental College, Faridabad, India


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio era rilevare la localizzazione immunoistochimica della laminina-5 nella membrana basale sottoepiteliale e studiare l’integrità della membrana basale in casi di displasia grave/carcinoma in situ e carcinoma invasivo precoce a cellule squamose.
Metodi. I campioni tissutali di 55 casi archiviati (25 - carcinoma invasivo precoce a cellule squamose; 25 - displasia grave/carcinoma in situ; 5 - mucosa buccale normale come soggetti di controllo) sono stati raccolti dagli archivi del Dipartimento di Patologia Orale. Sulle sezioni è stata effettuata colorazione di routine e immunocolorazione per laminina-5 (Biogenex). La localizzazione immunoistochimica e l’integrità della proteina della membrana basale isoforma laminina-5 è stata studiata in sezioni incluse in paraffina e fissate in formalina di displasia grave/CIS e carcinoma invasivo precoce a cellule squamose (EISCC). Il test del chi quadrato è stato utilizzato per l’analisi statistica. Valori P <0,05 sono stati considerati statisticamente significativi.
Risultati. L’immunocolorazione di laminina-5, osservata al microscopio luminoso, variava da continua a completa assenza. Il modello di colorazione di laminina-5 era più frequentemente continuo in displasia grave/CIS e discontinuo o assente in EISCC. Un confronto statistico tra i diversi punteggi della colorazione di laminina-5 in displasia grave/CIS e carcinoma invasivo precoce a cellule squamose mostrava un valore “P” altamente significativo (0,0001).
Conclusioni. Lo stato della lamina basale, laminina-5 può fornire informazioni aggiuntive e rilevanti circa il potenziale invasivo delle displasie. Pertanto, lo studio della laminina-5 dal punto di vista immunoistologico può essere considerato come complemento per distinguere gravi lesioni displastiche dal carcinoma precoce invasivo orale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

drfarza@hotmail.com