Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2012 Maggio;61(5) > Minerva Stomatologica 2012 Maggio;61(5):183-95

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale

Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0926-4970

Online ISSN 1827-174X

 

Minerva Stomatologica 2012 Maggio;61(5):183-95

 ARTICOLI ORIGINALI

Un confronto tra due rilevatori apicali di quarta generazione

Comin Chiaramonti L. 1, Menini M. 2, Cavalleri G. 1

1 Section of Dentistry and Maxillo-Faccial Surgery, Surgery Department, University of Verona, Verona, Italy;
2 Private Practitioner, Verona, Italy

Obiettivo. Scopo dello studio era valutare ex vivo l’accuratezza di due rilevatori apicali di quarta generazione e di confrontarne le misurazioni eseguite.
Metodi. Sono stati selezionati quaranta denti permanenti mono- e pluriradicolati, per un totale di 62 canali. Dopo aver determinato la reale lunghezza del canale attraverso un microscopio ottico e un calibratore digitale si è valutato l’accuratezza di due rilevatori apicali, Bingo 1020 e Propex, attraverso un modello sperimentale e un simulatore endodontico. Il modello sperimentale sfrutta un comparatore digitale in grado di determinare la lunghezza del canale radicolare con una precisione di 0,001 mm. Il simulatore endodontico ricrea le condizioni standard che un odontoiatra si trova ad affondare nella pratica clinica quotidiana. È stata calcolata la differenza tra la reale lunghezza di ogni canale e quella ottenuta con i due modelli di studio.
Risultati. Bingo 1020 mostra un’accuratezza media nei due modelli sperimentali di 94,35% nel posizionare il file a ±0,5 mm. Per il Propex si è rilevata un’accuratezza media nei due esperimenti del 90,31%.
Conclusioni. Entrambi i rilevatori apicali testati sono validi strumenti in grado di misurare con un alto livello di precisione la lunghezza del canale. Sia il modello sperimentale basato sul comparatore digitale che il simulatore endodontico hanno garantito misurazioni affidabili e precise. Statisticamente non esistono differenze significative tra i due rilevatori in termine di accuratezza.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina