Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2012 April;61(4) > Minerva Stomatologica 2012 April;61(4):165-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2012 April;61(4):165-73

lingua: Italiano, Inglese

L’indagine radiologica digitale nell’accertamento medico legale di natura odontoiatrica: contributo casistico

Nuzzolese E. 1, Di Vella G. 2

1 Forensic Odontologist, Bari, Italy;
2 Section of Legal Medicine, Department of Internal Medicine and Public Medicine, University of Bari, Bari, Italy


PDF  


L’avvento della radiologia dentale digitale e di nuove apparecchiature radiologiche portatili ad uso odontoiatrico consentono, con estrema semplicità ed ergonomia, la esecuzione di esami radiologici endorali in qualsiasi scenario, dallo studio dentistico al complesso odontoiatrico campale, dallo scavo archeologico alla sala autoptica di un obitorio, nonché ad un qualsivoglia domicilio di persone sottoposte a misure cautelari. In tale contesto abbiamo voluto verificare la utilità, ai fini medico-legali, dell’apparecchio portatile Nomad Examiner, prodotto da un’azienda americana (Aribex Inc.). Utilizzato per la prima volta in ambito forense durante il processo d’identificazione delle vittime dello Tzunami, nel 2004, attualmente ha superato tutti i test di sicurezza e conformità previsti dalle leggi statunitensi ed europee. La presentazione illustra i benefici derivati dall’impiego di tale apparecchio - al momento non ancora commercializzato in Italia - associato a un sensore digitale collegato ad un computer portatile, negli accertamenti autoptici di soggetti da identificare. Particolarmente utile anche in accertamenti tecnici d’ufficio disposti dal magistrato in quei soggetti sottoposti a misure di restrizione domiciliare, per i quali è richiesto di accertare patologie di interesse odontoiatrico, ipotesi quest’ultima nella quale l’odontoiatra potrà svolgere ruolo di consulente tecnico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

emilionu@tin.it