Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2012 March;61(3) > Minerva Stomatologica 2012 March;61(3):45-55

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2012 March;61(3):45-55

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano, Inglese

Correzione di deficit trasversali asimmetrici del mascellare superiore: confronto degli effetti dentali e scheletrici di due differenti espansori rapidi del palato

Farronato G., Giannini L., Galbiati G., Maspero C.

Department of Orthodontics, IRCCS Cà Granda Foundation, University of Milan, Milan, Italy


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente lavoro è stato quello di confrontare gli effetti dentali e scheletrici di un nuovo tipo di espansore rapido del palato con braccetto vestibolare con quelli di un espansore Hyrax tradizionale in pazienti con deficit trasversali asimmetrici del mascellare superiore.
Metodi. Questo studio include 50 pazienti in dentizione mista presentanti ipoplasia trasversa del mascellare superiore con perdita precoce di uno o più elementi dentari decidui, un cross-bite mono o bilaterale e la deviazione della linea mediana superiore. Venticinque pazienti sono stati trattati con un espansore rapido del palato modificato tipo Hyrax e i restanti 25 con un espansore Hyrax tradizionale. I modelli dentali e le radiografie postero-anteriori sono stati ottenuti prima del trattamento (T0) e sei mesi dopo lo stesso (T1). Le misure del diametro intermolare e intercanino, della lunghezza e del perimetro d’arcata, dello spazio tra l’incisivo laterale e il primo molare deciduo nonché la deviazione della linea mediana sono state effettuate con un calibro digitale su fotocopie tratte dai modelli dentali. Sono stati inoltre considerati i tracciati cefalometrici su teleradiografie del cranio in proiezione posteroanteriore.
Risultati. I risultati non hanno evidenziato nessuna differenza statisticamente significativa tra T0 e T1 tra le due apparecchiature eccetto per la migrazione laterale dell’incisivo e lo spazio tra incisivo laterale e primo molare deciduo. L’RME modificato consente di ottenere la coincidenza delle linee mediane fino ad una correzione massima di 5/6 mm e creare dai 7 ai 9 mm di spazio nell’area del canino.
Conclusioni. Entrambe le apparecchiature sono efficaci nella correzione della ipoplasia del mascellare ma l’espansore di Hyrax modificato rappresenta la migliore scelta per la correzione della non coincidenza delle linee mediane dovute a deviazione della linea mediana superiore.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

giampietro.farronato@unimi.it