Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2012 Gennaio-Febbraio;61(1-2) > Minerva Stomatologica 2012 Gennaio-Febbraio;61(1-2):11-20

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale

Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0926-4970

Online ISSN 1827-174X

 

Minerva Stomatologica 2012 Gennaio-Febbraio;61(1-2):11-20

 ARTICOLI ORIGINALI

Turismo odontoiatrico: esperienza su un campione di pazienti italiani

Carmagnola D. 1, Filippucci L. 2, Celestino S. 1, Carrassi A. 1, Delia S. 1, Lodi G. 1

1 Unit of Medicine and Oral Pathology, Department of Surgical Medicine and Dentistry, University of Milan, Milan, Italy
2 Altroconsumo, Milan, Italy

Obiettivo. L’odontoiatria in Italia è principalmente privata e quindi percepita come forzatamente onerosa. Un fenomeno recente per ottenere terapie odontoiatriche poco costose è il turismo odontoiatrico. Lo scopo di questo studio è stato quello di compiere un’indagine mirata alla valutazione della percezione del turismo odontoiatrico in pazienti italiani recentemente sottopostisi a cure dentali all’estero.
Metodi. Un questionario è stato pubblicato sul sito web di un’associazione italiana di consumatori (Altroconsumo) e i soci sono stati invitati a compilarlo in caso si fossero sottoposti a trattamento odontoiatrico all’estero.
Risultati. Ottantuno questionari completi sono stati inclusi nello studio. Il motivo principale che ha spinto a rivolgersi al turismo odontoiatrico è stato il risparmio economico, seguito dalla possibilità di ottenere una riabilitazione completa in tempi brevi. I pazienti hanno apprezzato diverse qualità dei dentisti stranieri, come velocità, bravura, umanità, interesse nel corso del trattamento e la sensazione di agio dettata dall’ambiente e dal personale. In alcuni casi esperienze negative con i dentisti italiani hanno provocato una mancanza di fiducia nei dentisti locali. Alcuni pazienti hanno segnalato che il piano di trattamento all’estero è stato completato in poco tempo ma le singole sessioni protesiche erano molto lunghe, fino a 6 ore.
Conclusioni. La maggior parte dei pazienti si è detta soddisfatta delle cure ricevute all’estero.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina