Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2011 Giugno;60(6) > Minerva Stomatologica 2011 Giugno;60(6):289-96

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2011 Giugno;60(6):289-96

lingua: Italiano, Inglese

Terapia endodontica chirurgica: otturazione retrograda in amalgama e SuperSeal. Studio retrospettivo

Pljevljak N. 1, Minasi R. 1, Brauner E. 2, Galli M. 1

1 Unit of Conservative Odontoiatry, Department of Odontostomatologic Sciences, “La Sapienza” University of Rome, Rome, Italy;
2 Unit of Maxillo-Facial Surgery, Department of Odontostomatologic Sciences, “La Sapienza” University of Rome, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. Scopo del nostro studio è stato quello di effettuare un’analisi retrospettiva su denti con radici apicectomizzate, otturati per via retrograda con amalgama d’ argento e SuperSeal -Ogna®- (cemento all’ossido di zinco ed eugenolo modificato dall’acido etossi-benzoico), per una valutazione clinica e radiografica degli elementi dentali trattati e dei tessuti circostanti.
Metodi. Lo studio è stato eseguito su 420 elementi dentali, mono e pluriradicolati, corrispondenti a 366 pazienti (189 donne e 177 uomini) sottoposti a trattamento di chirurgia endodontica nel periodo compreso tra 1998 e 2007. Tali pazienti sono stati valutati clinicamente e radiograficamente a sei e dodici mesi dall’intervento chirurgico per verificare lo stato di guarigione dei tessuti periapicali e l’integrità del sigillo del neoapice.
Risultati. A dodici mesi dall’intervento di chirurgia endodontica abbiamo riscontrato complessivamente 13 fallimenti dal punto di vista clinico radiografico. Da sottolineare, a parità di materiale utilizzato, l’importanza del microscopio nel verificarsi di fallimenti. In particolare, in riferimento ai casi trattati con l’amalgama si riscontrano 9 fallimenti negli elementi trattati senza microscopio a fronte di 0 con il microscopio. Parallelamente, in riferimento ai casi trattati con SuperSeal si riscontrano 4 fallimenti negli elementi dentari trattati senza microscopio e 0 con il microscopio.
Conclusioni. dallo studio è emerso che l’amalgama nei confronti del SuperSeal offre pressoché la medesima qualità del sigillo e la stessa prognosi. Allo stesso tempo il SuperSeal, dimostratosi ottimo, risulta il materiale di prima scelta per l’esecuzione delle otturazioni retrograde in quanto privo, rispetto all’amalgama, di alcuni effetti indesiderati come l’instabilità dimensionale, l’intossicazione da mercurio e le pigmentazioni dei tessuti (tatuaggi da amalgama). Da sottolineare ad ogni modo che, indipendentemente dalla tipologia del materiale, il microscopio operatorio incide sensibilmente nel verificarsi o meno di fallimenti. Da questo si evince l’importanza di quest’ultimo al fine di una maggiore visibilità e precisione del sigillo apicale, oltre ad un minor sacrificio dei tessuti sani.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

Massimo.Gallli@uniroma1.it