Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2011 May;60(5) > Minerva Stomatologica 2011 May;60(5):229-41

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2011 May;60(5):229-41

lingua: Italiano, Inglese

Uso degli impianti endossei monocomponente in zirconia stabilizzata con ittrio nella regione premolare: studio clinico preliminare a 2 anni

Borgonovo A. E. 1, Censi R. 2, Dolci M. 2, Vavassori V. 2, Bianchi A. 2, Maiorana C. 3

1 Department of Implantology, School of Dentistry, University of Milan, IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore, Policlinico Foundation, Milan, Italy
2 Department of Implantology, School of Dentistry, University of Milan, Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale, Maggiore Policinico, Milan, Italy
3 Professor and Chairman, Head Department of Implantology, School of Dentistry, University of Milan, IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policinico Foundation, Milan, Italy


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo lavoro è stato quello di valutare clinicamente e radiograficamente la sopravvivenza ed il tasso di successo degli impianti in zirconia posizionati nella regione premolare durante un periodo di follow-up di almeno 12 mesi fino a 24 mesi.
Metodi. A 16 pazienti sono stati posizionati 26 impianti in zirconia. Tutti gli impianti sono stati provvisti di un restauro provvisorio immediato e 6 mesi dopo la chirurgia è stata posizionata la protesi definitiva. Dopo 12-14 mesi dall’inserimento degli impianti, è stata effettuata una valutazione clinico-radiografica per verificare la salute dei tessuti periimplantari e la perdita di osso marginale periimplantare.
Risultati. Il tasso di sopravvivenza è risultato del 96,16%. Il tasso di successo è stato del 91,6%.
Conclusioni. A causa del limitato numero di impianti, le conclusioni non possono essere considerate espressive, anche se i risultati sono incoraggianti. Sono quindi necessarie ulteriori informazioni scientifiche concernenti l’impiego clinico degli impianti in zirconia, oltre che studi clinici prospettici a lungo termine, in modo da capire se gli impianti in zirconia possano rappresentare una valida alternativa agli impianti in titanio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

virna.vavassori@hotmail.it