Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2011 Gennaio-Febbraio;60(1-2) > Minerva Stomatologica 2011 Gennaio-Febbraio-February;60(1-2):25-33

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Stomatologica 2011 Gennaio-Febbraio-February;60(1-2):25-33

 ARTICOLI ORIGINALI

Valutazione di MMP-1, MMP-10, TIMP-1, a-SMA e TGF-b1 negli angiofibromi della sclerosi tuberosa

De Jesus Araújo L. 1, Yamamoto De Almeida L. 1, Santos Lima J. 2, Martelli-Júnior H. 1, Ferreti Bonan P. R. 1

1 Stomatology Clinic, Dental School, State University of Montes Claros, Minas Gerais, Brasil;
2 Faculty of Medicine, State University of Montes Claros, Minas Gerais, Brasil

Obiettivo. La sclerosi tuberose è una sindrome neurocutanea caratterizzata dall’interessamento di numerosi organi, come il cervello, i reni, il cuore, gli occhi, i polmoni e la cute. L’obiettivo di questo studio era di analizzare il pattern di immunolocalizzazione dei marcatori MMP-1, MMP-10, TIMP-1, α-SMA e TGF-β1 negli angiofibromi del cavo orale e facciali in soggetti affetti da sclerosi tuberosa.
Metodi. Le analisi microscopiche dopo colorazione con ematossilina-eosina e delle reazioni immunoistochimiche hanno permesso di valutare il pattern dei succitati marcatori biologici negli angiofibromi orofacciali.
Risultati. È stata osservata reattività per MMP-1, MMP-10 e TGF-β1, una reattività negativa per TIMP-1 e per α-SMA, eccezion fatta per i tessuti periva scolari ed epiteliali. Per quanto riguarda l’intensità, vi era una forte positività per MMP- 1 nello strato basale dell’epitelio, e una debole positività negli strati soprabasali. MMP-10 era debolmente espresso in tutti gli strati epiteliali. Il tessuto connettivale ha mostrato una lieve-moderata reattività per MMP-1 e MMP-10. TIMP-1 ha riportato una lieve-moderata positività nei diversi strati di una singola lesione; l’espressione di TGF-β1 variava in intensità sia tra lesioni diverse, sia tra strati diversi di uno stesso tessuto.
Conclusioni. MMP-1, MMP-10 e TGF-β1 hanno riportato una reattività negli angiofibromi del cavo orale e cutanei con eterogenei pattern di distribuzione ed intensità nei diversi tessuti analizzati. TIMP-1 ha riportato una reattività prevalentemente negativa nei campioni analizzati, e α-SMA ha presentato una reattività limitata alle regioni epiteliali e perivascolari delle lesioni analizzate.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina