Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2010 Dicembre;59(12) > Minerva Stomatologica 2010 Novembre-Dicembre;59(11-12):611-23

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2010 Novembre-Dicembre;59(11-12):611-23

lingua: Inglese, Italiano

Influenza della terapia estroprogestinica sul decorso postoperatorio dell’estrazione del terzo molare incluso

Sivolella S. 1, Boccuzzo G. 2, Franco M. 3, Stellini E. 4, Di Fiore A. 1, Berengo M. 1

1 Department of Oral Surgery, University of Padua, Institute of Clinical Dentistry, Padua, Italy;
2 Department of Statistical Science, University of Padua, Padua, Italy;
3 Department of Maxillofacial Surgery, Castelfranco Veneto Hospital, Treviso, Italy;
4 Department of Pediatric Dentistry, University of Padua, Institute of Clinical Dentistry, Padua, Italy


PDF  


Obiettivo. I pazienti di sesso femminile in terapia estroprogenestinica che subiscono l’estrazione del terzo molare inferiore hanno una maggiore incidenza di complicanze post-operatorie, (alveolite secca, DS, dolore). Lo scopo di questo studio è di verificare tale affermazione ed analizzare se ci sono fattori di rischio che possono far insorgere altre complicanze post-operatorie.
Metodi. Sono stati considerate in questo studio 118 pazienti in buona salute non fumatrici. Tutte necessitavano l’estrazione del terzo molare inferiore incluso (38 assumevano contraccettivi orali -OC-; 80 gruppo controllo). Alle pazienti è stato prescritta una terapia post operatoria antibiotica per os e sciacqui con collutorio antisettico. Ogni paziente è stato visitato dopo 7 giorni dall’intervento chirurgico per verificare lo stato dei tessuti. Inoltre sono stati registrati il dolore post-operatorio soggettivo (VAS) e l’assunzione di analgesici.
Risultati. Si è manifestato 1 caso di DS nel gruppo OC (2,64%), ed 1 caso di DS (1,25%) nel gruppo controllo (P=0,4436). Il dolore post-operatorio è risultato significativamente di grado maggiore nei pazienti OC (primo e quinto giorno post-operatorio). Nel gruppo OC è stata rilevata una predisposizione alla deiscenza della ferita (86,84% P=0,0021) e l’insorgenza di linfoadeniti latero-cervicale (81,57% P=0,0010), mentre non sono stati riscontrati casi di ascessi post-estrattivi e trisma del muscolo massetere.
Conlusioni. Nessuna correlazione è stata trovata tra DS pazienti OC; è stata osservata una guarigione più difficoltosa dei tessuti così come un indice soggettivo significativamente più alto di dolore nei giorni post-operatori nei pazienti OC.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

stefano.sivolella@libero.it