Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2010 Dicembre;59(12) > Minerva Stomatologica 2010 Novembre-Dicembre;59(11-12):593-601

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2010 Novembre-Dicembre;59(11-12):593-601

lingua: Inglese, Italiano

Estrazioni dentarie in pazienti trattati con bifosfonati endovena e rischio di osteonecrosi dei mascellari: presentazione di un protocollo preventivo e di una serie di casi

Ferlito S., Liardo C., Puzzo S.

1st Section of Dentistry, Department of Medical-Surgical Specialities, University of Catania, Catania, Italy


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. L’esatta patogenesi dell’osteonecrosi dei mascellari da bifosfonati risulta ancora non chiara. Due teorie rilevanti sono state avanzate al fine di spiegare la patogenesi della BRONJ. La prima incentra l’attenzione sull’inibizione osteoclastica indotta dai BPs, mentre l’altra spiega il processo in termini di meccanismo antiangiogenico. Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo di osteonecrosi nei pazienti che assumono BPs è stato associato a trauma, principalmente ad estrazioni dentarie. Scopo del lavoro: Lo studio riporta l’applicazione di un protocollo preventivo per le estrazioni dentarie in pazienti che assumono zoledronato, allo scopo di ridurre il rischio di insorgenza di osteonecrosi dei mascellari da bifosfonati.
Metodi. Un totale di 34 pazienti, trattati con Zoledronato e che richiedevano estrazioni singole o multiple di denti e radici residue, sono stati selezionati e trattati presso il nostro Centro di ricerca, prevenzione e cura dell’osteonecrosi dei mascellari da bifosfonati, Sezione di Odontostomatologia 1a, Dipartimento di Specialità Medico-Chirurgiche, Università di Catania. Il protocollo ha previsto una profilassi antibiotica e l’estrazione chirurgica degli elementi dentari interessati, accompagnata dalla rimozione dell’osso alveolare adiacente.
Risultati. Un totale di 71 estrazioni in 34 pazienti sono state effettuate secondo l’approccio proposto. Il follow-up è stato di 12 mesi. Non sono stati evidenziati segni di tessuti infiammati o di tessuto osseo necrotico esposto in nessun paziente.
Conclusioni. Con i limiti del presente studio, i risultati della nostra serie di casi risultano molto promettenti in quanto non è stata osservata l’insorgenza di BRONJ in nessuno dei pazienti. In tutti i pazienti che assumono zoledronato e presentano delle condizioni infiammatorie dentarie non trattabili, il presente protocollo potrebbe risultare raccomandabile.

inizio pagina