Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2010 Luglio-Agosto;59(7-8) > Minerva Stomatologica 2010 Luglio-Agosto;59(7-8):431-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2010 Luglio-Agosto;59(7-8):431-6

lingua: Inglese, Italiano

Distrazione alveolare preimplatare nell’atrofia mandibolare post-traumatica: report di due casi

Baj A. 1, Combi V. A. 1, Testori T. 2, Giannì A. B. 1

1 Department of Maxillo-Facial Surgery, Galeazzi Orthopedic Institute, University of Milan, Milan, Italy;
2 Departement of Odontostomatology, Galeazzi Orthopedic Institute, University of Milan, Milan, Italy


PDF  


L’indicazione principe alla distrazione alveolare verticale è rappresentata dall’atrofia mandibolare post-taumatica, poiché questa tecnica permette di ottenere un volume osseo adeguato per l’inserimento di impianti osteointegrati. Gli autori presentano, in questo articolo, due casi di distrazione alveolare verticale applicata ad atrofie postraumatiche mediante l’utilizzo di distrattori endo-orali bidirezionali. In entrambi i casi è stato approntato un modello stereo-litografico allo scopo di mimare il box osseo da distrarre e conformare preoperativamente il distrattore per ottenere il vettore più efficace. Alla fase distrattiva è seguita la fase impiantare finalizzata alla riabilitazione protesica del settore osseo precedentemente atrofico. In entrambi i pazienti è stato possibile inserire il numero di impianti programmato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

bajalessandro@hotmail.com