Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2010 Giugno;59(6) > Minerva Stomatologica 2010 Giugno;59(6):305-13

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2010 Giugno;59(6):305-13

lingua: Inglese, Italiano

Valutazione biomeccanica degli impianti dentali in osso D1 e D4 mediante analisi ad elementi finiti

Danza M. 1, Quaranta A. 2, Carinci F. 3, Paracchini L. 4, Pompa G. 2, Vozza I. 2

1 Private Practioner, Pescara, Italy;
2 Dental School, La Sapienza” University, Rome, Italy;
3 Dental School, University of Ferrara, Ferrara, Italy;
4 Private Practice, Milan, Italy;
5 Dental School, University of Chieti-Pescara,Chieti, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo scopo del presente studio è stato quello di analizzare la distribuzione dello stress e della deformazione negli impianti dentali con diversa inclinazione degli abutment inseriti in classi d’osso D1 e D4.
Metodi. È stato valutato il comportamento biomeccanico degli impianti 5 mm x 16 mm con abutment a forma diritta e angolata a 15° e 25°, sottoposti a carichi statici, a contatto con tessuto osseo di classe D1 e D4, mediante l’analisi degli elementi finiti.
Risultati. Il valore più basso di stress e strain è stato trovato nel sistema composto da impianti con moncone diritto caricato da una forza verticale di 200 N. I valori di stress e strain massimi si sono ottenuti negli impianti con moncone angolato 15° caricati dalla forza inclinata (FY=200 N e FZ=140 N). Lo stress è aumentato passando da osso di classe D1 a D4 mentre si è ridotto lo strain per effetto del modulo di elasticità normale del tessuto biologico.
Conclusioni. La diversa distribuzione di stress e strain nel tessuto osseo di qualità D1 e D4 attorno agli impianti con colletto rastremato può favorire il carico protesico e giocare un ruolo importante nel successo implantare a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

iole.vozza@gmail.com