Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2010 January-February;59(1-2) > Minerva Stomatologica 2010 January-February;59(1-2):13-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2010 January-February;59(1-2):13-21

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Influenza ormonale nella fisiologia e patologia dell’unità dento-gengivale: risultati preliminari di uno studio pilota

Foligno L. 1, Forni F. 2, D’Addona A. 1

1 Department of Dentistry, Sacro Cuore Catholic Univresity, Rome, Italy;
2 Department of Laboratory Analysis, Sacro Cuore Catholic Univresity, Columbus Complex, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. Gli effetti degli ormoni sessuali steroidei sul parodonto sono particolarmente evidenti in alcune fasi della vita della donna, in particolare durante il ciclo mestruale che è caratterizzato dall’aumento della secrezione degli ormoni sessuali o da una fluttuazione consistente delle loro concentrazioni, pertanto il peggioramento di eventuali fenomeni flogistici parodontali può essere messo in relazione alla variazione degli ormoni steroidei circolanti. L’obiettivo del nostro studio è stato quello di migliorare la comprensione delle modificazioni parodontali al variare delle concentrazioni ormonali, coadiuvando la pratica odontoiatrica ad adottare i trattamenti più idonei nelle patologie ormono-relate.
Metodi. Cinque giovani donne sono state sottoposte ad ablazione tartaro e a quattro prelievi bioptici ed ematici, eseguiti a scadenze temporali, utili a cogliere le modificazioni parodontali al variare delle concentrazioni ormonali.
Risultati. L’analisi istologica dei prelievi bioptici, eseguita mediante microscopio ottico, non ha messo in evidenza alcun segno di flogosi, iperemie ed edemi nelle pazienti esaminate in nessuna fase del ciclo mestruale. È anche stata valutata l’entità della cheratinizzazione gengivale ed i valori da noi ottenuti sono compatibili con la fase follicolare.
Conclusioni. Lo studio pilota effettuato non ha permesso di evidenziare l’avvenuta ovulazione. L’analisi istologica e l’analisi delle concentrazioni ormonali hanno dimostrato principalmente la mancanza dei picchi di estradiolo e di LH, che dovrebbero testimoniare l’avvenuta ovulazione; i valori da noi ottenuti sono piuttosto compatibili con la fase follicolare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail