Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2009 Ottobre;58(10) > Minerva Stomatologica 2009 Ottobre;58(10):539-46

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2009 Ottobre;58(10):539-46

lingua: Inglese, Italiano

Espansione rapida del palato in paziente af-fetto da craniosinostosi

D’Alessandro G., Faggella A., Piana G.

Department of Dental Science, Dental School, University of Bologna, Bologna, Italy


PDF  ESTRATTI


Le craniosinostosi sono un gruppo di patologie caratterizzate dalla fusione prematura (in epoca prenatale, perinatale o nel corso della prima infanzia) di una o più suture craniche. L’origine genetica non è totalmente chiara ma sono state descritte mutazioni a carico dei geni che codificano per i recettori dei fattori di crescita dei fibroblasti; a seconda del gene coinvolto, del tipo di mutazione e del periodo embriologico in cui avviene la mutazione stessa, origina un tipo di craniosinostosi, con coinvolgimento di una o più suture craniche. La prematura saldatura provoca un mancato accrescimento delle regioni corrispondenti della volta cranica, con crescita compensatoria di altre regioni e conseguente deformazione del cranio. Viene presentato il caso clinico di un bambino di razza caucasica affetto da craniostenosi della sutura sagittale con diagnosi ortodontico-ortopedica di palato ogivale e assenza di spazio per l’eruzione dei canini superiori. Il paziente è stato trattato mediante applicazione di un disgiuntore rapido del palato, di tipo ortopedico che agisce sulla sutura mediana del palato aumentando il diametro trasversale del mascellare superiore e determinando allargamento ed abbassamento del pavimento della cavità nasale. I risultati ottenuti sono sovrapponibili a quelli ottenuti dall’espansione di suture palatine mediane di soggetti con anamnesi medica negativa. L’esperienza clinica condotta ha evidenziato che la fusione prematura della sutura mediana sagittale del cranio, che caratterizza la craniosinostosi sagittale, può non coinvolgere la sutura mediana del palato, rendendone possibile l’espansione mediante terapia ortopedica.

inizio pagina