Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2009 Luglio-Agosto;58(7-8) > Minerva Stomatologica 2009 Luglio-Agosto;58(7-8):347-57

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2009 Luglio-Agosto;58(7-8):347-57

lingua: Inglese, Italiano

Simmetria della base del naso: studio antropometrico tridimensionale

Rosati R., Dellavia C., Colombo A., De Menezes M., Sforza C.

Functional Anatomy Research Center (FARC) Laboratory of Functional Anatomy of the Stomatognatic Apparatus Department of Human Morphology and Biomedical Sciences “Città Studi” Faculty of Medicine and Surgery Università degli Studi di Milano, Milan, Italy


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo lavoro è stato quello di valutare l’asimmetria fluttuante e direzionale, la divergenza dell’asse della narice e dell’ala nella base del naso in giovani adulti sani.
Metodi. I modelli tridimensionali in gesso del naso di 20 giovani adulti bianchi sono stati sviluppati, digitalizzati virtualmente e ricostruiti matematicamente utilizzando curve Non Uniform B-Splines (NURBS). Utilizzando modelli basati sulle NURBS sono stati elaborate distanze lineari (lunghezza dell’ala; lunghezza dell’asse della narice), angoli (interalare; interassiale; angolo tra asse della narice ed ala) e superfici (area cutanea del naso; area delle narici destra e sinistra).
Risultati. Il lato sinistro della struttura nasale è risultato maggiore dell’omologo lato destro (P<0,05). L’asse della narice è risultato pari a circa il 60% della lunghezza della corrispondente ala. L’area della narice è risultata approssimativamente il 3% dell’area cutanea del naso. La lunghezza dell’ala spiega il 31-36% della variazione individuale della lunghezza dell’asse della narice. L’area cutanea del naso spiega il 54-56% dell’area della narice, mentre l’angolo interalare spiega il 35% della variazione dell’angolo interassiale.
Conclusioni. Il metodo fornisce le semplici misurazioni delle dimensioni della base nasale e dell’asimmetria; si è trovato un certo grado di asimmetria nasale anche in adulti sani; le relazioni tra dimensioni ed angoli di narice ed ala, e tra area di narice e superficie cutanea del naso, sono risultate solo moderate, indicando l’importanza di dettagliate analisi delle narici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail