Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2009 March;58(3) > Minerva Stomatologica 2009 March;58(3):61-72

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2009 March;58(3):61-72

lingua: Inglese, Italiano

Adattamento marginale di corone CAD/CAM a copertura totale: studio in vitro con tecnica non distruttiva

Romeo E., Iorio M., Storelli S., Camandona M., Abati S.

Odontostomatologic Clinic, Milan, Italy


FULL TEXT  


Pur considerando i limiti del presente studio, si può asserire che tutti i materiali testati, tranne FRC composito, hanno mostrato una precisione marginale all’interno dei limiti della specifica #8 dell’ADA; FRC ha mostrato una precisione peggiore rispetto a tutti gli altri materiali; la precisione marginale fornita dal sistema DCS è da considerare clinicamente accettabile. Maggiori ricerche sono necessarie per valutare le performance cliniche di sottostrutture prodotte con sistematica CAD/CAM.
Riassunto
Obiettivo. La precisione marginale di corone a copertura totale è un requisito essenziale per il successo a lungo termine di questo tipo di riabilitazioni. Lo scopo di questo studio è stato quello di verificare l’adattamento marginale di corone ottenute con tecnica di computer assisted design (CAD)/computer assisted manufacturing (CAM) su denti preparati e su rispettivi monconi in gesso.
Metodi. Sono stati preparati quattro secondi molari estratti per malattia parodontale, e sostituiti con una corona a ricopertura completa. Sul modello dei monconi si è provveduto a costruire corone di differenti materiali. Sono state valutate quattro coppie di materiali: zirconia con rivestimento ceramico (DC-Zirkon, DCS Dental, Allschwill, Svizzera/Cercon S, Degussa, DeguDent GmbH, Hanau, Germania), composito rinforzato con rivestimento in composito (DC-Tell, DCS Dental/Gradia, GC Europe, Leuven, Belgio), titanio con rivestimento ceramico (DC Titan, DCS Dental/Tikrom, Orotig, Verona, Italia) e titanio con rivestimento composito (DC Titan, DCS Dental/ Gradia, GC Europe). Sono state fabbricate cinque corone per ciascuna coppia su ciascun moncone. I valori di gap marginale sono stati misurati in quattro posizioni (0°, 90°, 180° e 270° partendo dal centro della superficie vestibolare) attorno al margine di fine preparazione, sia sui denti preparati sia sul moncone in gesso corrispondente, dopo ciascuno step del processo di fabbricazione. La misurazione è stata effettuata a computer su immagini digitali misurando la discrepanza marginale in µm. L’analisi statistica dei risultati è stata effettuata con t test di Student, al 95% di confidenza.
Risultati. Tutti i materiali testati, tranne il composito rinforzato, hanno mostrato un adattamento marginale compatibile con i limiti ADA (25-40 µm). L’applicazione del materiale estetico ha causato il peggioramento della precisione marginale, tranne che per il composito rinforzato.
Conclusioni. Nonostante i limiti di questo studio, è possibile concludere che la precisione marginale di corone CAD/CAM è all’interno dei limiti considerati clinicamente accettabili secondo la specifica ADA #8. Dai risultati di questo studio in vitro, si può concludere che le corone CAD/CAM ottenute con tecnica DCS mostrano un adattamento marginale all’interno dei limiti ADA, perciò corone CAD/CAM possono essere considerate una buona alternativa a quelle ottenute con tecnica tradizionale di fusione a cera persa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail