Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2009 Gennaio-Febbraio;58(1-2) > Minerva Stomatologica 2009 Gennaio-Febbraio;58(1-2):9-23

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2009 Gennaio-Febbraio;58(1-2):9-23

lingua: Inglese, Italiano

Analisi parametrica delle tensioni nel sistema osseo protesi tipo “Toronto”

Cicciù M., Risitano G., Maiorana C., Franceschini G.

1 Department of Oral Surgery, I.C.P. Dental School University of Milan, Milan, Italy
2 Department of Industrial Engineering University of Perugia, Perugia, Italy


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. Scopo di questo lavoro è di analizzare attraverso l’uso di un modello virtuale, come la differente distribuzione dei carichi masticatori possa essere relazionata con le fratture di restauri protesici tipo Toronto. Inoltre è stato analizzato il limite di rottura degli impianti e dei restauri protesici in relazione alla posizione in mandibola degli impianti stessi.
Metodi. L’analisi a elementi finiti della mandibola è stata eseguita per evidenziare le caratteristiche meccaniche degli impianti dentali connessi, tramite vite passante, col restauro protesico. Un modello virtuale tridimensionale della mandibola e degli impianti (Global Sweden & Martina®), realizzato con Cosmos-Solid Works®. Matlab®, è stato utilizzato per ricreare la distribuzione delle forze in una fase non specifica della masticazione, analizzando la tensione totale sull’impianto e sulla mandibola.
Risultati. Per l’analisi dei dati sono stati eseguiti 4 modelli virtuali 3D con Matchad 14®. Lo studio ha esaminato i piani orizzontale e frontale e la direzione verticale delle forze occlusali. I risultati hanno dimostrato come la posizione e l’angolazione degli impianti influenzi la distribuzione delle tensioni. La durata di elementi di sicurezza della protesi (cantilever e viti passanti) sono strettamente legati alla posizione degli impianti.
Conclusioni. La geometria tridimensionale della mandibola è un importante fattore da considerare nella scelta del numero, della dimensione in lunghezza e diametro degli impianti per una protesi Toronto. Lo studio in questione vorrebbe suggerire l’utilizzo di un modello virtuale come “metodo” di aiuto per il chirurgo nella scelta del posizionamento degli impianti in relazione alle tensioni dei carichi dei cicli masticatori.

inizio pagina