Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12) > Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12):587-95

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12):587-95

lingua: Inglese, Italiano

Gestione di una lesione radicolare laterale mediante endoscopio: un caso clinico

Taschieri S., Rosano G., Weinstein T., Del Fabbro M

Department of Health Technologies Galeazzi Orthopedic Institute University of Milan, Milan, Italy


PDF  


Lo scopo di questo studio era di ottenere la guarigione dei tessuti periradicolari di una lesione radicolare laterale usando una tecnica microchirurgica. Il caso clinico riguarda una donna di 52 anni, in buone condizioni di salute generale (ASA1), che si è presentata alla nostra attenzione lamentando modesta dolenzia a carico di 2.3, elemento di un ponte in ceramica. L’esame radiografico dell’elemento, trattato endodonticamente 2 mesi prima, ha evidenziato una lesione radiotrasparente dai margini ben delineati circoscritta a livello del terzo medio radicolare di 2.3 mesiale e 2.2 distale e la presenza di un perno endocanalare a carico di 2.3. L’ispezione chirurgica del terzo medio radicolare di 2.2 e 2.3 è stata realizzata usando un endoscopio come strumento di magnificazione. Si è, quindi, identificata una via di comunicazione tra il parodonto e il sistema canalare a livello del terzo medio radicolare di 2.3 con l’ausilio di un file endodontico. La cavità radicolare laterale è stata poi preparata con dei retro-tip dedicati per l’endodonzia chirurgica ed otturata con un cemento a base di acido etossi-benzoico. Dopo un follow-up di 36 mesi, la valutazione sia clinica che radiografica dell’area operata non ha evidenziato segni di recidiva o sintomatologia alcuna. Questo case report ha mostrato l’utilità di impiego dell’endoscopio e degli strumenti microchirurgici nella diagnosi e nel trattamento chirurgico di strutture radicolari micro-anatomiche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail