Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12) > Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12):577-85

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2008 November-December;57(11-12):577-85

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Modificazioni nella compattezza e topografia di superficie di condizionatori tissutali sottoposti a disinfezione chimica

Cunegatti Zottis A. 1, Caldas Cosme D. 1, Brasiliense Elsemann R. 2, Mitsuo Silva Oshima H. 1, Arai Shinkai R. S. 1

1 Pontificial Catholic University of Rio Grande do Sul, Porto Alegre, RS, Brazil
2 University of Santa Cruz Santa Cruz do Sul, RS, Brazil


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio era di valutare l’effetto longitudinale della disinfezione chimica sulla durezza Shore A, sulla rugosità (Ra) e sulla morfologia di superficie di due condizionatori tissutali (Dura Conditioner® [DC] e Softone® [SO]).
Metodi. Ventiquattro campioni (spessore di 2 mm) sono stati fabbricati con ciascun materiale e suddivisi in tre gruppi in maniera randomizzata (N.=8): controllo (nessuna disinfezione), 10 000 ppm soluzione cloruro (ipoclorito di sodio) e soluzione Corega Tabs® (soluzione di perossido). L’immersione è stata effettuata quotidianamente per 15 minuti e la compattezza Shore A e Ra sono state misurate al momento iniziale (valore di base) e a 3, 7, 10 e 14 giorni. I dati sono stati analizzati con misure ripetute ANOVA e mediante il test di Bonferroni (a=0,05).
Risultati. La disinfezione chimica per 14 giorni con sodio ipoclorito e Corega Tabs ha colpito i materiali testati in maniera differente. La compattezza variava da 8 a 20 per DC e da 8 a 23 per SO con un’interazione statisticamente significativa (P<0,05) tra il materiale e il trattamento di disinfezione fino al giorno 7. I valori di Ra (in mm) variavano da 1,51 a 4,35 per DC e da 2,08 a 4,15 per SO; vi era una differenza statisticamente significativa tra i trattamenti di disinfezione (P=0,043) ma non tra i materiali (P=0,119). I gruppi di sodio ipoclorito hanno mostrato ridotti valori di Ra rispetto ai gruppi controllo, ma non hanno presentato differenze con i gruppi Corega Tabs®. La microscopia elettronica a scansione ha evidenziato differenti pattern di degradazione per ciascun materiale.
Conclusioni. I risultati suggeriscono che l’effetto della disinfezione chimica sulla degradazione dei condizionatori tissutali è materiale-specifico, sebbene la compattezza venga meno compromessa rispetto alla topografia di superficie. I risultati complessivi supportano l’impiego dei materiali testati fino a tre giorni, indipendentemente dal trattamento di disinfezione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail