Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 September;57(9) > Minerva Stomatologica 2008 September;57(9):453-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2008 September;57(9):453-7

lingua: Inglese

Valutazione immunoistochimica di un raro caso di carcinoma slerosante mucoepidermoide ad insorgenza dalle ghiandole salivari minori

Aguiar M. C. F. 1, Bernardes V. F. 1 Cardoso S. V. 2, Barbosa A. A. 3, Mesquita R. A. 1, Carmo M. A. V. 1

1 Department of Oral Surgery, Oraò Medicine and Oral Pathology, School of Dentistry Universidade Federal de Minas Gerais Belo Horizonte, Brazil
2 Department of Oral and General Pathology School of Dentistry Universidade Federal de Uberlândia Uberlândia, Brazil
3 Department of Surgery, School of Medicine Universidade Federal de Minas Gerais Belo Horizonte, Brazil


PDF  


I carcinomi mucoepidermoidi (MECs) rappresentano il tumore maligno più frequente delle ghiandole salivari, con un ampio range di varianti istologiche e di comportamento biologico. Una variante morfologica di questo tumore, il carcinoma sclerosante mucoepidermoide (SMEC), è estremamente rara ed è stata finora descritta quasi esclusivamente nelle ghiandole salivari maggiori. La prominente sclerosi osservata all’esame istologico può rendere molto difficile la diagnosi a causa dell’alterazione delle sue tipiche caratteristiche morfologiche. Gli Autori descrivono un caso di SMEC in una donna di 43 anni di età, insorto nelle ghiandole salivari minori del palato. A nostra conoscenza, fino a questo momento solo 13 casi sono stati riportati in Letteratura, di cui solo due nelle ghiandole salivari minori. Gli Autori hanno inoltre effettuato la valutazione immunoistochimica del c-erB-2 e del Ki-67, alla ricerca di un’associazione con le caratteristiche istopatologiche e con il comportamento biologico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail