Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 Maggio;57(5) > Minerva Stomatologica 2008 Maggio;57(5):227-32

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Stomatologica 2008 Maggio;57(5):227-32

 ARTICOLI ORIGINALI

Granuloma piogenico, granuloma periferico a cellule giganti e fibroma periferico ossificante: analisi retrospettiva di 138 casi

Salum F. G., Yurgel L. S., Cherubini K., De Figueiredo M. A. Z., Medeiros I. C., Nicola F. S.

Stomatology and Oral Maxillofacial Cancer Prevention Unit São Lucas Hospital, Pontifical Catholic University of Rio Grande do Sul (PUCRS) Porto Alegre, Brazil

Obiettivo. Gli autori hanno esaminato retrospettivamente le caratteristiche cliniche e radiologiche del granuloma piogenico (pyogenic granuloma, PG), del granuloma periferico a cellule giganti (peripheral giant cell granuloma, PGCG) e del fibroma periferico ossificante (peripheral ossifying fibroma, POF), localizzati nella gengiva e nel processo alveolare.
Metodi. Sono state riviste le biopsie eseguite tra il 1980 e il 2006 presso lo Stomatology Service del S?o Lucas Hospital-PUCRS. Sono state selezionate le cartelle mediche dei pazienti con diagnosi istologica di PG, PGCG e POF. I dati ottenuti sono stati valutati utlizzando le medie statistiche descrittive, l’analisi della varianza (ANOVA) e il test del chi-quadro (¯2), considerando significativo un P<0,05.
Risultati. Dei 138 casi analizzati, il 57,2% era rappresentato da PG, il 22,5% da PGCG e il 20,3% da POF. PG e POF hanno mostrato una predilezione per il sesso femminile, PGCG per quello maschile. PG ha colpito soggetti più giovani ed ha evidenziato una maggiore tendenza al sanguinamento (P=0,018). PG ha evidenziato una maggiore frequenza ad avere colore rosso (P<0,001), PGCG di colore porpora (P<0,001) e POF di colore rosa (P<0,001). Le indagini radiografiche hanno evidenziato come la presenza di foci radiopachi fosse maggiore nel caso di POF (P<0,001), mentre il riassorbimento dell’osso alveolare sottostante è stato più frequente nel caso di PGCG (P<0,001). POF ha mostrato un’evoluzione più lunga. Non vi sono state differenze circa le lesioni per quanto riguarda i fattori irritanti locali, le ulcerazioni, le dimensioni e la ricorrenza,La gravidanza si è dimostrata essere un fattore correlato a PG.
Conclusioni. Nonostante le lesioni studiate abbiano caratteristiche simili, questo studio ha dimostrato che aspetti quali l’età del paziente, l’evoluzione, il colore, il sanguinamento e le caratteristiche radiografiche possono essere di aiuto per la diagnosi differenziale di queste lesioni.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina