Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2008 Aprile;57(4) > Minerva Stomatologica 2008 Aprile;57(4):143-54

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2008 Aprile;57(4):143-54

lingua: Inglese, Italiano

Comparazione della capacità di taglio di due strumenti rotanti in NiTi utilizzati su blocchetti di resina

Giovannone T. 1, Migliau G. 1, Bedini R. 2, Ferrari M. 3, Gallottini L. 1

1 Unit of Endodontics Department of Conservative Dentistry Umberto I Policlinical, “La Sapienza” University Rome, Italy
2 Department of Technology and Health Italian National Institute of Health, Rome, Italy
3 Department of Restorative Dentistry and Dental Materials Policlinico Le Scotte, University of Siena Siena, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo lavoro è stato quello di confrontare la capacità di taglio degli Mtwo e dei ProTaper in canali curvi simulati su blocchetti di resina.
Metodi. Per eseguire questo studio sono stati utilizzati 40 canali simulati su placchette di resina, divisi in due gruppi da 20 canali. Tutti questi campioni di resina sono stati fotografati prima e dopo l’alesatura; tutti i canali esaminati sono stati misurati a quattro altezze diverse, sia prima sia dopo la lavorazione con gli strumenti rotanti, in modo da definire dei punti di riferimento e poter valutare l’entità delle capacità di taglio dei due differenti tipi di strumenti. Le fotografie delle sezioni corrispondenti sono state sovrapposte attraverso un programma computerizzato. In questo modo si è cercato di verificare la capacità di taglio di questi due tipi di strumenti endodontici in rapporto a specifiche porzioni del canale, verificando anche il rispetto dell’anatomia canalare. I dati dello studio sono stati elaborati tramite l’analisi della varianza (ANOVA test) e il t-test di Student per i dati appaiati.
Risultati. Entrambe le sistematiche rotanti hanno rispettato l’anatomia originale del canale, soprattutto nelle zone più a rischio di modificazioni quali la curvatura interna del canale vicino alla forcazione e la curvatura esterna del canale nel terzo apicale. Gli Mtwo hanno trasportato meno l’apice rispetto ai ProTaper (P>0,05), ma senza differenze statisticamente significative.
Conclusioni. Secondo questo studio, entrambi gli strumenti rispettano l’anatomia originale del canale, soprattutto nelle zone più a rischio di modificazione, mostrando, inoltre, una buona capacità di taglio nei canali curvi con il minimo trasporto dell’apice.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail