Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 Novembre-Dicembre;56(11-12) > Minerva Stomatologica 2007 Novembre-Dicembre;56(11-12):639-47

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale

Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0926-4970

Online ISSN 1827-174X

 

Minerva Stomatologica 2007 Novembre-Dicembre;56(11-12):639-47

 CASI CLINICI

Cellulite submandibolare (angina di Ludwig) associata a odontoma complesso erotto in cavità orale. Caso clinico e revisione della letteratura

Bertolai R. 1, Acocella A. 1, Sacco R. 1, Agostini T. 2

1 Division of Maxillofacial Surgery Department of Odontostomatology Faculty of Medicine University of Florence, Florence, Italy
2 Department of Plastic, Reconstructive and Esthetic Surgery Faculty of Medicine University of Florence Florence, Italy

La manifestazione clinica dell’angina di Ludwig consiste in una grave cellulite espansiva che causa tumefazione del pavimento del cavo orale, della lingua e della regione sottostante che può sfociare in una probabile ostruzione delle vie aeree e progredire rapidamente nei tessuti molli profondi del collo e mediastinite con conseguenze potenzialmente fatali. Frequentemente la cellulite sottomandibolare si sviluppa da un’infezione acuta a carico di un dente molare inferiore. Le fratture mandibolari, le lacerazioni traumatiche del pavimento orale e gli ascessi peritonsillari sono altre situazioni cliniche asociate all’insorgenza del flemmone sottomandibolare.
In questo lavoro viene descritto un caso di angina di Ludwig associato ad un grande odontoma erotto in cavità orale, con la caratteristica di un terzo molare incluso incastrato e dislocato a livello del bordo mandibolare.
La paziente giungeva alla nostra osservazione affetta da una tumefazione dello spazio submandibolare che provocava una marcata deformità del volto con conseguente gonfiore e rossore del collo oltre che una limitazione dei movimenti sia di esso che della bocca.
In passato l’angina di Ludwig era frequentemente causa di morte, ma attualmente, grazie a una terapia chirurgica-medica “aggressiva”, la mortalità si è ulteriormente significativamente ridotta.
Il caso segnalato può essere considerato importante, non solo a causa della rarità dell’odontoma di erompere in cavità orale, ma principalmente per le limitate manifestazioni cliniche di una lesione solitamente descritta come asintomatica in letteratura.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina