Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 June;56(6) > Minerva Stomatologica 2007 June;56(6):311-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2007 June;56(6):311-8

lingua: Inglese, Italiano

Varianti anatomiche dei seni paranasali. Valutazione con TC a 64 strati

Mazza D. 1, Bontempi E. 2, Guerrisi A. 2, Del Monte S. 2, Cipolla G. 2, Perrone A. 2, Lo Mele L. 2, Marini M. 2

1 Private Practice, Rome, Italy
2 Department of Radiological Sciences, Umberto I Polyclinic, La Sapienza University, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. valutazione con TC a 64 strati per la valutazione delle principali varianti anatomiche dei seni paranasali.
Metodi. Nel periodo compreso tra l’aprile 2005 e il gennaio 2006, tra i pazienti sottoposti a esami TC dei seni paranasali, ne sono stati selezionati 100. Quarantacinque pazienti erano di sesso femminile e 55 di sesso maschile, con una età compresa fra i 18 e i 70 anni e un’età media di 46 anni. I pazienti erano tutti di razza caucasica. Lo studio è stato eseguito con una TC Spirale multidetettore Siemens Somatom Volume-Zoom 64 strati (Siemens Erlangen, Germany). L’esame TC dei seni paranasali è stato effettuato con acquisizione assiale a strato sottile con il paziente in posizione supina con elaborazione delle immagini nei tre piani dello spazio. Le varianti anatomiche prese in considerazione in questo studio sono: la conca bullosa, le cellule di Haller, anomalie del processo uncinato, cellule dell’agger nasi, la bulla etmoidale, la cellula di Onodi e le anomalie di curvatura del cornetto medio.
Risultati. In questo studio è stata riscontrata un’incidenza della conca bullosa nel 29% dei casi esaminati, un’incidenza delle cellule di Haller nel 5% dei casi, come anche le anomalie del processo uncinato sono state trovate nel 5% dei casi. Le cellule dell’agger nasi hanno una incidenza nel 52% dei casi, la bulla etmoidale nel 15%, la cellula di Onodi nel 9% dei casi, e infine le anomalie della curvatura del cornetto medio nell’ 11% dei casi esaminati.
Conclusioni. Utilizzando la TC a 64 strati, si ha un miglioramento della qualità dell’immagine sia da un punto di vista della risoluzione spaziale che temporale. Le strutture che costituiscono il complesso osteo-meatale presentano frequentemente varianti anatomiche. Le percentuali non si discostano, nella maggior parte dei casi, dalle casistiche riportate nei lavori più recenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail