Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 April;56(4) > Minerva Stomatologica 2007 April;56(4):225-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2007 April;56(4):225-30

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Localizzazione mandibolare di un tumore della mammella in un uomo: presentazione di un caso clinico

Fontana S., 1 Ghilardi R. 1, Barbaglio A. 1, Amaddeo P. 1, Faldi F. 1, Pericotti S. 2

1 Unit of Maxillofacial Surgery Ospedali Riuniti, Bergamo, Italy
2 Unit of Anatomical Pathology Ospedali Riuniti, Bergamo, Italy


PDF  


Il carcinoma mammario femminile è una delle principali cause di decesso tra le donne, mentre il carcinoma mammario maschile è relativamente poco frequente, rappresentando solo l’1% dei carcinomi mammari in entrambi i sessi. I fattori predisponenti del carcinoma mammario maschile sono: ginecomastia, familiarità per il carcinoma mammario tra i soggetti maschi, appartenenza alla popolazione di origine ebraica e afro-americana. Dal punto di vista istologico non vi sono differenze con il carcinoma mammario femminile, eccetto per il carcinoma infiltrante del dotto, il quale appare gravato da una prognosi più infausta. Le metastasi del carcinoma mammario ai mascellari sono decisamente rare rappresentano circa l’1% di tutte le metastasi, mentre le sedi di più frequente metastatizzazione da parte di questo tumore sono: polmoni (59-69%), fegato (58-65%), osso (44-71%), pleura (23-73%), cervello (9-22%) e reni (4-17%). Attualmente una nostra recente revisione della letteratura, (maggio 2006), ha riscontrato solo due altri casi clinici di carcinomi mammari in pazienti maschi con metastasi ai mascellari; entrambi i casi descrivono metastasi alla mandibola. Il nostro caso clinico si riferisce a un paziente di sesso maschile, 69 anni, razza caucasica, che nel 2001 venne sottoposto a intervento chirurgico di mastectomia radicale per carcinoma mammario duttale. Nel 2005 il paziente venne indirizzato al nostro Dipartimento dal proprio specialista oncologo per la presenza di molteplici fistole orali. Una TAC mandibolare evidenziò lesioni osteolitiche; il paziente venne quindi sottoposto a intervento chirurgico di rimozione delle lesioni osteolitiche mandibolari e toilette postchirurgica. L’esame istologico definiva le lesioni rimosse come metastasi di un adenocarcinoma mammario. Nel giugno 2006 il paziente andava incontro a exitus per insufficienza epatica e ascite.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail