Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 April;56(4) > Minerva Stomatologica 2007 April;56(4):209-13

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2007 April;56(4):209-13

lingua: Inglese

Analisi della forza diametrale compressiva di legame tra la resina composita e l’amalgama in diversi stadi di ossidazione

Benitez Catirse A. B. E. 1, Oliveira Pagnano V. 2, Da Silva Mello A. S. 3, Do Nascimento C. 4, Mardegan Issa J. P. 4

1 Dental Materials Unit Ribeirão Preto College of Dentistry University of São Paulo, Ribeirão Preto, SP, Brazil
2 Partial Removable Prostheses Unit Ribeirão Preto College of Dentistry University of São Paulo, Ribeirão Preto, SP, Brazil
3 Oral Implantology Unit, APCD Ribeirão Preto, SP, Brazil
4 Masters’ Program in Oral Rehabilitation Ribeirão Preto College of Dentistry University of São Paulo, Ribeirão Preto, SP, Brazil


PDF  


Obiettivo. L’amalcomp è una tecnica che combina la resina composita all’amalgama nelle procedure di ricostruzione, per migliorare gli effetti estestici e minimizzare gli effetti negativi sui tessuti dentari legati alla polimerizzazione. L’obiettivo di questo studio in vitro è stato misurare la forza diametrale compressiva di legame tra il composto Fill Magic (Vigodent) e le amalgame Permite (DFL) o Velvalloy (SS White) in diversi stadi di ossidazione.
Metodi. Utilizzando una matrice Teflon sono stati fabbricati 24 cilindri di ogni tipo di amalgama, che sono stati suddivisi in tre gruppi sulla base del tempo di immersione in saliva artificiale a cui sono stati sottoposti per provocarne l’ossidazione: gruppo A (immersione per 1 giorno), gruppo B (immersione per 7 giorni) e gruppo C (immersione per 30 giorni). Dopo questi periodi ossidativi è stato utilizzato il sistema Scotch Bond Multi Use Plus (3M) per legare i cilindri di amalgama ai campioni di resina composita. La compressione diametrale è stata eseguita utilizzando lo strumento EMIC-MEM 2000, tarato a 0,5 mm/min. L’analisi statistica è stata eseguita utilizzando il test ANOVA e il test di Tukey.
Risultati. Le forze medie registrate (MPa) per ogni gruppo sottoposto a ossidazione sono state: gruppo A = 9,71, gruppo B = 8,21 e gruppo C = 6,98 (A > B = C; P < 0,01). L’amalgama Permite (7,24) ha aderito in modo significativamente minore alla resina composita rispetto alla Velvalloy (9,36; P < 0,05). Fattori quali la lega, la resina o il tempo, non hanno provocato interazioni.
Conclusioni. Si è concluso che, tenendo conto delle condizioni di questo studio, l’amalgama meno ossidata ha evidenziato valori maggiori di forza diametrale compressiva.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail