Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 Aprile;56(4) > Minerva Stomatologica 2007 Aprile;56(4):191-208

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2007 Aprile;56(4):191-208

lingua: Inglese, Italiano

Sbiancamento ambulatoriale professionale con Pola Office: risultati clinici a 6 mesi mediante spettrofotometria

Franchi I., Lolli A., Bianchi R., Bortolini S., Consolo U.

Section of Dentistry, Department of Neurosciences University of Modena and Reggio Emilia Modena, Italy


PDF  


Obiettivo. Scopo del presente articolo è la sperimentazione in vivo, su un campione di 10 soggetti, di un recente prodotto per sbiancamento ambulatoriale (Pola Office).
Metodi. Sono stati selezionati, presso il reparto di Protesi dell’Università di Modena e Reggio Emilia, 10 pazienti che richiedevano il trattamento cosmetico di sbiancamento. Previa accurata igiene orale professionale, nella zona incisale, media e cervicale degli elementi anteriori superiori sono stati rilevati i parametri di tinta, croma e valore attraverso l’uso dello spettrofotometro SpectroShade. Le misurazioni sono state rilevate nel momento dell’applicazione del prodotto sbiancante, dopo l’applicazione e 6 mesi dopo. Ai pazienti è stato chiesto, attraverso la compilazione di un questionario, di riportare il grado di sensibilità avvertita dopo 3, 6, 12, 24 h e 3,6,7 e 10 giorni.
Risultati. Il valore dei denti trattati incrementa dopo l’applicazione del prodotto, il croma decrementa (eccetto per il primo paziente) e la tinta si mantiene costante. La sensibilità postoperatoria è avvertita soprattutto durante le prime 3 h per poi esaurirsi nell’arco della giornata.
Conclusioni. Lo studio in vivo con lo spettrofotometro conferma i risultati estetici ottenuti dall’agente sbiancante: a distanza di 6 mesi i parametri di tinta, croma e valore si mantengono costanti. La sensibilità postoperatoria è avvertita solo nell’arco delle prime ore esaurendosi all’interno delle 24 h.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail