Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2007 Marzo;56(3) > Minerva Stomatologica 2007 Marzo;56(3):105-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2007 Marzo;56(3):105-14

lingua: Inglese, Italiano

Forza di adesione alla dentina coronale profonda: risultati di strategie di adesione

Giovannone T. 1, Migliau G. 1, Bedini R. 2, Ferrari M. 3, Gallottini L. 1

1 Unit of Endodontics Department of Conservative Dentistry La Sapienza University Policlinico Umberto I, Rome, Italy.
2 Department of Technology and Health Italian National Institute of Health, Rome, Italy
3 Department of Restorative Dentistry and Dental Materials University of Siena Policlinico Le Scotte, Siena, Italy


PDF  


Obiettivo. Scopo del presente lavoro è stato quello di valutare la forza di adesione all’interfaccia dentina-composito utilizzando 4 differenti tipi di adesivi smalto-dentinali e un materiale composito per il core sulla dentina profonda dopo pre-trattamento con ipoclorito di sodio.
Metodi. Da sessanta molari umani carie-esenti, sono stati ricavati con apposita sega a bassa velocità dei campioni cilindrici alti 3 mm. In tutti i campioni così ottenuti sono state fatte delle cavità di diametro pari a 2,5 mm. Questi campioni in modo random sono stati divisi in 8 gruppi, di cui 4 sperimentali che sono stati irrigati con ipoclorito di sodio al 5%, e gli altri 4 chiamati gruppo controllo, invece, sono stati irrigati solo con acqua distillata. Per ciascun gruppo sono state utilizzate tecniche e sistemi adesivi differenti e poi i campioni così trattati sono stati poi ricostruiti con un materiale composito per il core build-up.
Ciascun campione è stato sottoposto a un carico di rottura applicando uno sforzo di taglio a compressione all’interfaccia composito-adesivo-dentina tramite un dinamometro elettronico.
Risultati. I dati sono stati analizzati con il test di ANOVA a una via e con il test di Tukey (P<0,05). I risultati della forza di adesione dimostrano come i sistemi adesivi self-etch a due passaggi sviluppino una forza di legame maggiore se paragonata agli altri adesivi presi in considerazione nello studio (P<0,05). Inoltre, i risultati dimostrano che i sistemi adesivi self-etch sembrano non esser influenzati in termini di forza di adesione dal pre-trattamento con ipoclorito.
Conclusioni. Questo studio dimostra in vitro l’esistenza di differenze di forza di legame tra sistemi adesivi self-etch, e gli etch & rinse sulla dentina profonda pre-trattata con ipoclorito di sodio per simulare un trattamento endodontico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail