Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2006 October;55(10) > Minerva Stomatologica 2006 October;55(10):587-91

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2006 October;55(10):587-91

lingua: Inglese

Condrosarcoma coinvolgente il periodonto: aspetti clinico-patologici e immunoistochimici di un caso studiato

Ferreti Bonan P. R. 1, Nogueira dos Santos L. A. 1, Batista De-Paula A. M. 1, Coletta R. D. 2, Martelli Jùnior H. 1

1 Oral Pathology Unit, School of Dentistry State University of Montes Claros, UNIMONTES Montes Claros, Minas Gerais, Brazil
2 Oral Pathology Unit, School of Dentistry State University of Campinas, UNICAMP São Paulo, Brazil


PDF  


Il condrosarcoma è una rara neoplasia ossea piatta. Descriviamo gli aspetti clinico-patologici ed immunoistochimici relativi ad un caso con coinvolgimento del periodonto. La paziente era una ragazza di 16 anni che presentava una massa rossastra non dolorosa a livello della gengiva inferiore, in sede anteriore. Le radiografie hanno evidenziato una perdita ossea verticale ed orizzontale e un allargamento dello spazio periodontale. L’esame istologico ha evidenziato la presenza di cartilagine atipica disposta in lobuli, aspetto compatibile con la diagnosi di condrosarcoma. Gli esami immunoistochimici hanno evidenziato che le cellule tumorali erano immunoreattive per gli anticorpi anti-vimentina e S-100. Inoltre, nessuna cellula tumorale ha assunto immunocolorazione utilizzando anti-p53. Il trattamento eseguito è consistito nella chemioterapia, seguita da intervento chirurgico radicale e da trattamento post-chirurgico con un’associazione di radio- e chemioterapia. A distanza di un anno non sono stati evidenziati segni di recidiva.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail