Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2006 Luglio-Agosto;55(7-8) > Minerva Stomatologica 2006 Luglio-Agosto;55(7-8):437-48

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale

Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0926-4970

Online ISSN 1827-174X

 

Minerva Stomatologica 2006 Luglio-Agosto;55(7-8):437-48

 ARTICOLI ORIGINALI

Analisi dell’efficacia dell’aldeide glutarica formulata nella decontaminazione del sistema idrico del riunito odontoiatrico

Gigola P. 1, Angelillo V. 1, Garusi G. 2

1 School of Prosthetic Dentistry Department of Dentistry and Stomatology University of Brescia, Brescia, Italy
2 Sanipur Srl, Brescia, Italy

Obiettivo. I dispositivi medici odontoiatrici possono veicolare infezioni causate da batteri che solitamente si trovano nei sistemi di distribuzione dell’acqua, difficilmente trattabili e controllabili. L’elevata contaminazione batterica dei sistemi idrici del riunito odontoiatrico è dovuta alla presenza del biofilm posto nelle tubature. Il nostro studio ha valutato l’efficacia dell’aldeide glutarica formulata con sali d’ammonio quaternari (Sanicide T4®), studiata in un precedente studio, attuando una serie di esami in grado di confermare o smentire i risultati già ottenuti.
Metodi. Sono stati testati un protocollo di bonifica del sistema idrico del riunito e un protocollo di trattamento giornaliero utilizzando due riuniti (nei reparti di Odontoiatria Conservativa e di Protesi Dentaria) prendendo in esame turbina, micromotore e siringa aria-acqua. La sostanza chimica, alla concentrazione di 20 cc/l di acqua, si lasciava agire nel periodo di inattività, per 15 giorni. Il Sanicide T4‚ era maneggiato con guanti protettivi e i riuniti erano dotati di due dispositivi di sicurezza per evitare l’ingestione accidentale.
Risultati. I risultati di laboratorio consentono di confrontare i valori di carica batterica a 36 °C e a 22 °C e di Pseudomonas aeruginosa prima e dopo la sperimentazione. I dati ottenuti sono soddisfacenti, tranne nel caso di Pseudomonas nella fontanella del reparto di Odontoiatria Conservativa, comunque sotto i livelli di guardia stabiliti dall’American Dental Association, confermando i risutati ottenuti dal precedente studio.
Conclusioni. I due protocolli sono da considerarsi attualmente ottima soluzione per contrastare lo sviluppo del biofilm. Se il prodotto fosse efficace per un periodo di utilizzo superiore sarebbe opportuno che ogni riunito fosse munito di: valvola antireflusso per impedire l’ingestione del disinfettante, meccanismo idraulico che porti il prodotto ai manipoli e agli erogatori d’acqua, possibilità di discriminare l’uso dell’acqua dei condotti municipalizzati da quella del circuito contenente il disinfettante, meccanismo automatico che con il flussaggio dell’acqua potabile faciliti la disinfezione mattiniera.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina