Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2006 May;55(5) > Minerva Stomatologica 2006 May;55(5):321-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2006 May;55(5):321-5

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Lipoma pleomorfo della cavità orale. Descrizione di un caso

Perrotti V. 1, Rubini C. 2, Fioroni M. 1, Iezzi G. 1

1 Dental School, University of Chieti-Pescara, Italy 2 Institute of Pathologic Anatomy and Histopathology, University of Ancona, Italy


PDF  


Il lipoma pleomorfo (PL) è un tumore benigno raro che si localizza principalmente sulla dorso, sulle spalle e nella parte posteriore del collo nelle persone anziane. Più raramente si riscontra a livello della regione della testa e del collo e nella cavità orale. Tale lesione va in diagnosi differenziale con il liposarcoma sclerosante ed il liposarcoma ben differenziato. In questo lavoro viene descritto il caso di un paziente di 59 anni di sesso maschile giunto alla nostra osservazione per la presenza di una lesione che coinvolgeva la gengiva marginale ed aderente del dente #5 e che si estendeva alla mucosa vestibolare. La lesione di 2 cm di diametro, non dolente e di consistenza duro elastica, era mobile sui piani sottostanti ed era ricoperta da mucosa con un aspetto normale. La lesione è stata completamente asportata previa anestesia locale e, per coprire il difetto, è stato utilizzato un innesto gengivale libero dal palato. L’esame istologico ha messo in evidenza una componente predominante di adipociti maturi, con associate cellule fusate e più raramente cellule «floret-like», immerse in uno stroma mixoide. Non si osservavano lipoblasti pleomorfi, né aree di mitosi. La diagnosi istologica definitiva è stata di LP. Non sono state osservate recidive dopo 5 anni di follow-up. In conclusione un’escissione locale è da considerarsi adeguata poiché il tumore non mostra recidive.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail