Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2006 January-February;55(1-2) > Minerva Stomatologica 2006 January-February;55(1-2):33-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2006 January-February;55(1-2):33-42

Copyright © 2005 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Aspetti psicologici del trattamento ortognatico

Palumbo B. 1, Cassese R. 2, Fusetti S. 1, Tartaro G. P. 2

1 Department of Head and Neck Surgery University of Padua, Padua, Italy 2 Department of Head and Neck Pathology Oral Cavity and Audio-Verbal Communication Second University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. Lo scopo del lavoro è di esaminare gli aspetti psicologici di 30 pazienti sottoposti a intervento di chirurgia correttiva e le loro aspettative, nonché di studiare l’influenza di un’approfondita valutazione psicologica sul successo del metodo ortognatico.
Metodi. Lo studio è stato effettuato sottoponendo a 30 pazienti (12 di sesso maschile, 18 di sesso femminile), affetti da anomalie facciali dentoscheletriche e trattati con intervento di chirurgia ortognatica, un questionario di 19 domande che andava a esaminare i loro stati emotivi preoperatori (miglioramenti estetici e funzionali desiderati) e postoperatori (aspettative postchirurgiche e correlati psicologici di ansia e depressione).
Risultati. Tutti i pazienti (100%) hanno espresso giudizi decisamente positivi riguardo l’esperienza vissuta. Circa il 70% dei pazienti ha riscontrato dopo l’intervento un miglioramento della sua funzione masticatoria e il 96,6% un miglioramento dell’apparenza estetica. Quasi nessuno (96,6%) ha avuto difficoltà nell’adattarsi al cambiamento estetico, mentre il 66,6% ha avuto, grazie all’intervento, un aumento dell’autostima e della fiducia in se stesso. Anche l’opinione dei parenti e amici dei relativi pazienti è stata favorevole nella maggior parte dei casi (76,6%).
Conclusioni. Allo scopo di mettere in condizione i pazienti di affrontare con più sicurezza e fiducia il percorso terapeutico, un’equipe di ortodontisti, chirurghi e psicologi segue i pazienti dall’inizio del trattamento, facendoli interagire con pazienti che hanno già vissuto questa esperienza e mostrando loro le immagini pre- e postoperatorie di altri soggetti sottoposti a intervento di chirurgia ortognatica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail