Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2005 Novembre-Dicembre;54(11-12) > Minerva Stomatologica 2005 Novembre-Dicembre;54(11-12):647-60

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Stomatologica 2005 Novembre-Dicembre;54(11-12):647-60

 ARTICOLI ORIGINALI

L'ansia in odontoiatria dell'adolescenza

Daini S., Errico A., Quinti E., Manicone P. F., Raffaelli L., Rossi G.

Obiettivo. L'ansia nel periodo dell'adolescenza è uno stato emotivo complesso, che può interferire con l'igiene orale e con la compliance alle terapie odontoiatriche nei soggetti giovani.
Metodi. Considerando l'importanza dell'ansia nell'affrontare le cure odontoiatriche, abbiamo confrontato 2 campioni di adolescenti di età compresa tra 16-20 anni: un gruppo afferente al Policlinico Gemelli, Roma (45 soggetti: 27 di sesso femminile e 18 di sesso maschile), e un gruppo di controllo formato da studenti (39 soggetti: 20 di sesso femminile e 19 di sesso maschile).
Abbiamo analizzato differenti dimesioni di ansia: il test state-trait anxiety inventory (STAI Y-1), (ansia di stato), STAI Y-2 (ansia di tratto) e una scala di ansia dentale, sull'ipotesi che il gruppo di pazienti mostri livelli di ansia più elevati per quanto riguarda l'ansia di stato e l'ansia dentale.
I dati sono stati analizzati secondo il metodo dell'analisi della varianza; le medie dei gruppi sono state confrontate con il metodo t di Student.
Risultati. I pazienti mostrano livelli di ansia significativamente più elevati rispetto al gruppo di controllo, non solo nell'ansia di stato e nell'ansia dentalem ma anche per quanto riguarda l'ansia di tratto. In entrambi i gruppi le ragazze sono significativamente più ansiose rispetto ai ragazzi.
I risultati confermano l'ipotesi che livelli di ansia elevati sono correlati alle cure odontoiatriche. I soggetti del Policlinico Gemelli mostrano una conoscenza delle tecniche d'igiene dentale significativamente migliore rispetto al gruppo di controllo.
Conclusioni. Una migliore conoscenza delle pratiche d'igiene dentale non è sufficiente per ridurre l'ansia. Le misure preventive potrebbero ridurre l'ansia e assicurare una migliore compliance nel paziente odontoiatrico.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina