Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2005 Settembre;54(9) > Minerva Stomatologica 2005 Settembre;54(9):489-96

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2005 Settembre;54(9):489-96

lingua: Inglese, Italiano

Esperienza clinico-terapeutica in ventotto pazienti con burning mouth syndrome

Santoro V., Caputo G., Peluso F.


PDF  


Obiettivo. La burning mouth syndrome (BMS) è una sindrome cronica dolorosa, che insorge su mucose orali clinicamente normali. Molte sono le condizioni patologiche locali, sistemiche e/o psicogene che possono manifestarsi clinicamente con una sensazione di bruciore e dolore della mucosa del cavo orale. Si distinguono perciò una BMS essenziale o idiopatica e una BMS organica o secondaria.
Gli Autori propongono un loro protocollo diagnostico terapeutico valutando in particolare l'efficacia della terapia sostitutiva estroprogestinica nelle donne in fase post-menopausale con BMS idiopatica.
Metodi. Ventotto pazienti con persistente sensazione di bruciore e di dolore al cavo orale sono stati sottoposti ad accurate indagini cliniche e di laboratorio, per distinguere i casi di BMS primaria dalle forme secondarie.
I pazienti con BMS primaria furono sottoposti ad intervento di biopsia incisionale su mucosa normale per la ricerca dei recettori degli estrogeni .
Risultati. Solo 8 dei 28 pazienti studiati (28,5%), risultavano negativi all'esame obiettivo del cavo orale e alle indagini di laboratorio descritte nel protocollo e per loro si poneva diagnosi di BMS idiopatica (o essenziale). Tutti erano di sesso femminile.
Conclusioni. Gli Autori dimostrano come l'utilizzo di un valido protocollo diagnostico terapeutico consenta una migliore gestione dei pazienti con dolore riferito al cavo orale e una riduzione, se non proprio una risoluzione, della sintomatologia algica nella maggioranza dei pazienti. Nelle pazienti in fase post-menopausale con BMS idiopatica buoni risultati si ottengono con la terapia sostitutiva estroprogestinica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail