Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2) > Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2):35-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2):35-42

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Esotermia di reazione di 2 resine per ribasatura di protesi provvisorie

Bevilacqua L., Biasotto M., Cadenaro M., Di Lenarda R., Dorigo E.


PDF  


Obiettivo. Scopo di questo studio è stata la valutazione dell'esotermia di reazione di 2 resine utilizzate per la ribasatura di protesi fisse provvisorie. Le resine utilizzate sono state la Duralay, a base di metilmetacrilato, e la Protemp II, resina bisacrilica.
Metodi. Sono state utilizzate le porzioni coronali di un molare di adulto e di uno incluso preparate a moncone, mentre la porzione radicolare è stata sezionata, in modo da inserire una termocoppia all'interno della camera pulpare. Durante le prove sperimentali l'elemento dentario con la resina in fase di polimerizzazione veniva posizionato in un simulatore del cavo orale che permettesse di mantenere la temperatura costante. Sono stati registrati gli innalzamenti termici durante la polimerizzazione delle 2 resine ogni 5 secondi per 6 minuti a 1 e a 2,5 mm di spessore di dentina (n=10). I dati sono stati analizzati statisticamente con l'analisi della varianza con test di Scheffé.
Risultati. L'incremento termico intrapulpare rilevato è risultato significativamente maggiore in relazione al tipo di resina (Duralay p<0,0001), allo spessore (1mm p<0,0001) e al tipo di dentina (giovane p<0,0001).
Conclusioni. Nell'intento di salvaguardare la salute pulpare è assolutamente consigliabile, durante l'utilizzo della tecnica diretta per la ribasatura di una protesi fissa provvisoria, effettuare una scelta oculata sulla base delle diverse combinazioni possibili tra resina, qualità di dentina e suo spessore residuo, oltre a mettere in atto adeguate tecniche di raffreddamento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail