Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2) > Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2):15-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2005 January-February;54(1-2):15-22

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese, Italiano

Effetti in vitro di differenti concentrazioni di PRP su linee cellulari primarie ossee e gengivali. Risultati preliminari

Graziani F., Cei S., Ducci F., Giuca M. R., Donos N., Gabriele M.


PDF  


Obiettivo. Il plasma ricco di piastrine (PRP) è utilizzato in chirurgia orale per migliorare la guarigione ossea e, come è stato proposto, per accelerare la guarigione dei tessuti molli. Tuttavia non esiste ancora alcuna evidenza biologica circa la concentrazione piastrinica necessaria per determinare un'aumentata risposta biologica. Scopo di questo studio è valutare l'azione in vitro del PRP su cellule osteoblastiche e fibroblastiche e determinare la concentrazione ottimale del PRP.
Metodi. Il PRP è stato ottenuto da donatori volontari tramite aferesi. Gli osteoblasti sono cresciuti per 72 ore in terreno di coltura con aggiunta di una concentrazione piastrinica del 230%. I fibroblasti sono stati trattati con differenti concentrazioni piastriniche per 24 e 72 ore. Le concentrazioni piastriniche ottenute sono state del 230%, 350%, 460% e 700% rispetto la piastrinemia basale. La proliferazione cellulare è stata valutata con MTT test. I dati riguardanti la proliferazione cellulare sono stati analizzati con test ANOVA.
Risultati. La proliferazione osteoblastica a 72 ore indica un incremento della proliferazione cellulare nel gruppo trattato con PRP rispetto al gruppo trattato con solo plasma (P<0,001). La proliferazione fibroblastica a 24 ore aumenta quando è aggiunto PRP (P<0,05). Nessuna differenza significativa è stata invece riscontrata nel confronto tra le diverse concentrazioni di PRP. Al contrario a 72 ore il valore di MTT aumenta con concentrazioni piastriniche del 230% e 350%. La concentrazione del 700% ha un valore di MTT minore rispetto al gruppo di controllo (P<0,05).
Conclusioni. I nostri risultati indicano un effetto stimolante del PRP sulla proliferazione osteoblastica e fibroblastica quando questo viene preparato in concentrazioni comprese in un determinato range. Ulteriori studi sperimentali sono tuttavia necessari per confermare le nostre ipotesi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail