Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2004 Giugno;53(6) > Minerva Stomatologica 2004 Giugno;53(6):355-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2004 Giugno;53(6):355-60

lingua: Italiano

Effetto antibatterico del laser Nd:YAG nella decontaminazione delle tasche parodontali. Uno studio in vivo

Grassi R. F., Pappalardo S., Frateiacci A., Scortechini A., De Benedittis M., Petruzzi M., Frasca M.


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo lavoro è valutare l'effetto in vivo del laser Nd:Yag sulla microflora gengivale in soggetti parodontalmente compromessi.
Metodi. È stata eseguita un'indagine su 5 pazienti affetti da malattia parodontale grave, con un controllo della flora subgengivale dopo una settimana dal trattamento. I pazienti selezionati o presentavano recidiva dopo il sollevamento di un lembo tradizionale o estrinsecavano fenomeni acuti e, pertanto, venivano trattati mediante laser con intento propedeutico alla chirurgia, o rifiutavano la terapia chirurgica tradizionale o non potevano essere introdotti nel protocollo canonico, presentando patologie sistemiche. Sono state selezionate tasche che presentavano una profondità di sondaggio compresa tra i 5 e gli 8 mm, con fibra ottica spinta fino alla profondità di sondaggio, per la durata di 1 minuto a sito, per 5 volte, con intervalli di 30 secondi. Il prelievo per la conta delle colonie batteriche è stato effettuato prima dell'utilizzo del laser, subito dopo e a 1 settimana di distanza.
Risultati. Tutti i siti presentavano una lieve riduzione di unità formanti colonie subito dopo l'applicazione del laser Nd:Yag, mentre, dopo 1 settimana, solo nei casi in cui clinicamente l'infiammazione sembrava essere risolta, le unità formanti colonie batteriche sembravano essere ridotte.
Conclusioni. Da questa ricerca si evince che l'utilizzo del laser Nd:Yag rappresenta nelle parodontiti lievi e medie una terapia d'ausilio allo scaling e al root-planing, così come nelle parodontiti gravi per la terapia tradizionale chirurgica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail