Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2004 April;53(4) > Minerva Stomatologica 2004 April;53(4):143-50

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2004 April;53(4):143-50

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Correzione di creste ossee edentule mediante prelievi a onlay dalla sinfisi mentoniera

Pappalardo S., Baglio O. A., Frasca M., Grassi F. R.


PDF  


Obiettivo. La riabilitazione implanto-protesica di soggetti parzialmente o totalmente edentuli rappresenta, attualmente, la scelta di elezione per i notevoli vantaggi che comporta da un punto di vista sia funzionale che estetico, oltre a prevenire il riassorbimento fisiologico che si instaura nelle zone edentule. Tuttavia questo trattamento necessita della presenza di un'adeguata quantità e qualità ossea che supporti la fixture e il carico masticatorio, conditio sine qua non che spesso può venire meno per vari fattori causali. Questo studio si propone di valutare i risultati di innesti ossei a onlay prelevati dalla regione mentoniera in soggetti parzialmente edentuli con deficit volumetrico vestibolare, successivamente sottoposti a terapia riabilitativa implanto-protesica, comparativamente ad altre metodiche riconosciute valide dalla letteratura internazionale.
Metodi. Sono stati selezionati 20 pazienti che presentavano edentulismo parziale della regione incisivo-canina, esenti da malattia parodontale, bruxismo, parafunzioni, che sono stati sottoposti a innesti di osso autologo prelevato dalla regione sinfisaria e al posizionamento di impianti a 6 mesi dal primo intervento, ottenendo aumenti di altezza ossea dai 5 ai 7 mm.
Risultati. I controlli effettuati a 1 settimana dall'intervento, 1 volta al mese per i primi 3 mesi e successivamente a 6 mesi, hanno rilevato un minimo grado di riassorbimento osseo e un ottimale processo osteointegrativo.
Conclusioni. L'utilizzo di osso autologo a onlay, comparativamente alle altre metodiche di aumento del volume osseo, rappresenta una soluzione valida per la riabilitazione implanto-protesica delle zone edentule.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail