Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2004 Aprile;53(4) > Minerva Stomatologica 2004 Aprile;53(4):135-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2004 Aprile;53(4):135-42

lingua: Inglese, Italiano

La displasia periapicale del cemento (fibrosa). Aspetti clinici, radiografici ed isto-patologici in nuovi casi

Pippi R., Della Rocca C., Sfasciotti G. L.


PDF  


Obiettivo. La displasia periapicale del cemento (DPC) è una patologia relativamente comune e ben definita. A causa delle similarità esistenti all'interno del gruppo delle cosiddette «lesioni fibro-(cemento)-ossee» dei mascellari, a cui la DPC appartiene, le caratteristiche cliniche e radiografiche sono probabilmente più importanti di quelle istologiche nella diagnostica differenziale. Scopo del presente lavoro è quello di analizzare alcuni nuovi casi di DPC e di comparare le loro caratteristiche cliniche, radiografiche e istologiche con quelle riportate dalla letteratura internazionale.
Metodi. In questo studio sono riportati 7 nuovi casi di DPC, osservati in un periodo di 12 anni, tutti riscontrati in pazienti di razza bianca e di sesso femminile. Ben 6 lesioni eccedevano 1 cm in diametro e solo 2 soggetti sono stati trattati chirurgicamente, sebbene tutti i casi siano tuttora seguiti con controlli clinici e radiografici.
Risultati. I dati clinici, radiografici e istologici dei casi presentati sono genericamente in accordo con quelli forniti dalla letteratura internazionale.
Conclusioni. Questo studio evidenzia la difficoltà di stabilire, al momento attuale così come nel passato, criteri classificativi definitivi per tutte le lesioni fibro-cemento-ossee dei mascellari.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail