Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2004 January-February;53(1-2) > Minerva Stomatologica 2004 January-February;53(1-2):49-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Stomatologica 2004 January-February;53(1-2):49-60

lingua: Italiano

Herpes zoster del nervo trigemino. Revisione della letteratura e caso clinico

Carbone V., Leonardi A., Pavese M., Raviola E., Giordano M.


PDF  


L'herpes zoster si manifesta quando il virus varicella zoster, rimasto latente nell'organismo in seguito a una precedente infezione da Varicella, si riattiva: i fattori scatenanti la riattivazione non sono sino a ora ben noti, ma si sa che l'età avanzata e una riduzione delle difese immunitarie giocano un ruolo importante. In seguito alla riattivazione, il virus migra in senso centrifugo lungo il decorso dei nervi sensitivi per produrre una dolorosa eruzione vescicolosa cutanea o mucocutanea molto caratteristica in quanto limitata al solo dermatomero colpito. L'herpes zoster può coinvolgere qualsiasi ganglio sensitivo e il suo nervo afferente alla cute: i più colpiti sono i dermatomeri toracici (56 %), quelli dei nervi cranici (13%), quelli lombari (13%), quelli cervicali (11%) e sacrali (4%). I nervi cranici più colpiti sono il Trigemino e il faciale, a causa della riattivazione del virus latente rispettivamente nel ganglio di Gasser e nel ganglio genicolato; di solito la branca trigeminale maggiormente interessata è la I, mentre la II e la III sono raramente coinvolte. Nella fase prodromica, l'unico sintomo presente può essere l'odontalgia, oppure dolore facciale senza eruzione vescicolosa mucocutanea, e ciò può rendere difficile la diagnosi di herpes zoster indispensabile per impostare una tempestiva e adeguata terapia.
L'articolo presenta una completa ed aggiornata revisione della letteratura riguardante l'herpes zoster del nervo trigemino, con particolare attenzione agli aspetti diagnostici e terapeutici indispensabili nel bagaglio culturale dell'odontoiatra.
Viene inoltre presentato un caso clinico di coinvolgimento della II Branca trigeminale in cui l'aspetto clinico è patognomonico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail