Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2003 Ottobre;52(10) > Minerva Stomatologica 2003 Ottobre;52(10):427-34

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale

Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0926-4970

Online ISSN 1827-174X

 

Minerva Stomatologica 2003 Ottobre;52(10):427-34

 ARTICOLI ORIGINALI

Schisi orofacciale in Sud Italia: analisi del sesso, tipo e lato

Carinci F., Rullo R., Laino G., Festa V., Mazzarella N., Morano D., Gombos F.

Obiettivo. La schisi del labbro e del palato o schisi orofacciale (orofacial cleft, OFC) è una delle malformazioni congenite più frequenti. L'incidenza è di circa 1 affetto ogni 1 000 nati. Esistono differenti tipi di schisi labiopalatine: schisi del labbro (cleft lip, CL), schisi del labbro e del processo alveolare (cleft lip and alveolus, CLA), schisi del labbro, del processo alveolare e del palato (cleft of lip, alveolus and palate, CLP) e schisi del solo palato (cleft of palate only, CPO). Studi genetici hanno dimostrato che l'OFC ha una base genetica eterogenea e che i fattori ambientali contribuiscono a slatentizzare questa malformazione. A causa della complessa eziologia dell'OFC, studi condotti su popolazioni differenti e omogenee possono essere utili al fine di svelare fattori ambientali e genetici convolti nell'insorgenza di questa malattia. Scopo del presente studio è quello di valutare le relazioni fra sesso, tipo e lato della schisi in un gruppo di pazienti del Sud Italia.
Metodi. Seicentocinquanta pazienti sono stati reclutati in questo studio retrospettivo. Essi erano stati operati presso la Clinica Odontostomatologica della Seconda Università di Napoli nel periodo 1980-2002. Sesso, tipo e lato della schisi sono stati analizzati con il ''Test per comparare due proporzioni''.
Resultati. Fra le variabili analizzate è stato dimostrato statisticamente che la CLP è più frequente nel sesso maschile come pure la CLP bilaterale mentre la CPO è più frequente in quello femminile come pure le microforme a sede destra di CL.
Conclusioni. L'identificazione di sottotipi di schisi relati al sesso è in accordo con i dati riportati in studi epidemiologici condotti su popolazioni differenti e conferma che l'OFC è una malattia eterogenea perfino in un gruppo etnico omogeneo.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina