Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2003 Luglio-Agosto;52(7-8) > Minerva Stomatologica 2003 Luglio-Agosto;52(7-8):365-72

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Stomatologica 2003 Luglio-Agosto;52(7-8):365-72

 ARTICOLI ORIGINALI

Confronto tra ultrasonografia e Risonanza Magnetica nella valutazione del versamento nell'articolazione temporomandibolare

Tognini F., Manfredini D., Melchiorre D., Zampa V., Bosco M.

Obiettivo. Lo scopo di questo lavoro è valutare l'accuratezza dell'ultrasonografia (US) nella visualizzazione del versamento nell'articolazione temporomandibolare (ATM) attraverso il confronto con i reperti di risonanza magnetica (RM) assunti come «gold standard».
Metodi. Il gruppo di studio ha compreso 44 soggetti con segni e sintomi di disordine temporo-mandibolare (DTM). Tutte le articolazioni (N=88) sono state sottoposte a US ed esame di RM allo scopo di documentare la presenza di versamento intrarticolare eseguiti in cieco a non più di 2 settimane di distanza l'uno dall'altro. Durante tale periodo i pazienti non sono stati sottoposti ad alcuna forma di terapia. Sensibilità, specificità, valori predittivi positivi e negativi dell'US sono stati calcolati e il test K di Cohen è stato impiegato per valutare la concordanza tra le 2 metodiche diagnostiche.
Risultati. La RM ha consentito di visualizzare versamento intrarticolare in 41 delle 88 ATM esaminate (46,5%) mentre nessun reperto di versamento è stato riscontrato nelle rimanenti 47 articolazioni (53,5%). L'US ha consentito di porre diagnosi di versamento articolare in 42 articolazioni (47,8%), mentre nessuna raccolta di fluido è stata evidenziata nelle rimanenti 46 articolazioni (52,2%). L'US ha mostrato una sensibilità del 75,6% e una specificità del 76,5%. I valori predittivi positivi e negativi sono stati rispettivamente 73,8% e 78,2%. La concordanza tra US e RM per la valutazione del versamento nell'ATM è risultata buona (agreement 76,1%, K=0,521)
Conclusioni. L'US è una metodica poco costosa, facilmente eseguibile, non invasiva che potrebbe imporsi come metodica di primo livello nella valutazione del versamento dell'ATM.

lingua: Inglese, Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina