Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2003 Aprile;52(4) > Minerva Stomatologica 2003 Aprile;52(4):157-68

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2003 Aprile;52(4):157-68

lingua: Italiano

Affinità di legame tra sistemi adesivi e resine composite

Giachetti L., Scaminaci Russo D., Landi D.


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo studio è stato quello di analizzare l'affinità di legame tra resine composite foto e autopolimerizzanti e sistemi adesivi two-step total-etch (monocomponente) con differente metodo di attivazione.
Metodi. Trenta molari sani estratti sono stati tagliati trasversalmente per ottenere sessanta superfici dentinali piatte. Le superfici, acido condizionate, sono state legate con Scotchbond 1 (3M), Excite (Vivadent) o Excite DSC (Vivadent). Su ogni strato adesivo è stato costruito un cilindro di resina composita (3 mm di diametro e 4 mm di altezza), utilizzando Tetric Ceram (Vivadent) fotopolimerizzato e Luxacore (DMG) duale, ma attivato solo chimicamente. I campioni sono stati sottoposti al test della resistenza al taglio (shear bond test). Le superfici di frattura ottenute sono state classificate per tipo e sede mediante osservazione allo stereo-microscopio. Dodici campioni rappresentativi di ciascun gruppo sono stati ulteriormente preparati per il SEM.
Risultati. I dati ricavati dal test, l'indagine microscopica e l'analisi statistica (ANOVA e Bonferroni) sembrano confermare la presenza di una ridotta affinità di legame tra sistemi adesivi monocomponente e compositi autopolimerizzanti.
Questa incompatibilità è evidente per l'adesivo Scotchbond 1, limitata per Excite, mentre sembra essere superata da Excite DSC che pare legarsi bene sia con Tetric Ceram che con Luxacore.
Conclusioni. L'incompatibilità adesivo-composito sembra dipendere oltre che dal metodo di attivazione del composito, anche da quella del sistema adesivo. L'affinità chimica tra questi due materiali è influenzata non solo dalla composizione chimica dell'adesivo, ma anche da quella del composito.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail