Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2003 Gennaio-Febbraio;52(1-2) > Minerva Stomatologica 2003 Gennaio-Febbraio;52(1-2):57-64

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  GIORNATE AQUILANE DI ODONTOSTOMATOLOGIA - L'Aquila, 3 maggio 2002


Minerva Stomatologica 2003 Gennaio-Febbraio;52(1-2):57-64

lingua: Italiano

Gli attuali orientamenti in endodonzia

Malagnino V. A., Gatto R.


PDF  


Scopo di questo lavoro è presentare alcuni nuovi mezzi e tecniche operative innovative, sviluppate e perfezionate nel corso del tempo, introdotte in campo endodontico. Strumenti come il microscopio operativo, gli ultrasuoni, lo strumentario miniaturizzato per la chirurgia, nuovi materiali come il Mineral Trioxide Aggregate (MTA) dovrebbero entrare nella quotidianità degli endodontisti. Il microscopio operativo scende in campo ad esempio nella diagnosi di compromissione pulpare dopo rimozione di una carie profonda; in endodonzia ortograda nella diagnosi di perforazione; affiancato dall'uso degli ultrasuoni nella ricerca di canali calcificati, nella rimozione di perni (a vite, in fibra, ecc.), ed anche nel posizionamento dell'MTA. In tutti questi casi il microscopio operativo viene utilizzato in maniera discontinua alternando fasi di lavoro a fasi di osservazione. Nei casi di endodonzia chirurgica il microscopio operativo viene invece utilizzato in maniera continua permettendo all'operatore di osservare a forte ingrandimento nei particolari l'anatomia dell'apice radicolare e soprattutto permettere il posizionamento di una otturazione canalare perfettamente sigillante. Risulta evidente che il microscopio operatorio utilizzato in tutte le fasi chirurgiche ne permetterà la gestione completa e faciliterà l'operatore nell'osservazione di un campo operativo altrimenti veramente difficile da controllare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail