Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 Novembre-Dicembre;51(11-12) > Minerva Stomatologica 2002 Novembre-Dicembre;51(11-12):473-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2002 Novembre-Dicembre;51(11-12):473-8

lingua: Italiano

Inclusione dei terzi molari mandibolari e tipologia facciale

Di Dio M., Muzzi F., Cecchetti F., Bartuli F. N., Pujia A., Arcuri C.


PDF  


Obiettivo. Il frequente ricorso ad interventi di avulsione dei denti del giudizio asintomatici e senza patologie correlate richiede degli opportuni mezzi diagnostici previsionali relativi alla loro possibile inclusione, a meno che non sussistano indicazioni di tipo ortodontico.
Lo scopo del lavoro è di mettere in relazione l'inclusione dei denti del giudizio inferiori e il biotipo facciale, in modo da avere un ulteriore parametro di valutazione ed evitare estrazioni non giustificate.
Metodi. Per determinare il biotipo facciale sono state prese in esame 50 teleradiografie in proiezione laterale appartenenti a 25 soggetti di sesso maschile e a 25 di sesso femminile ricoverati nel nostro Reparto per l'estrazione di entrambi i terzi molari inferiori inclusi.
Risultati. Dall'esame cefalometrico è emersa una netta prevalenza di soggetti brachifacciali (84% nei maschi e 71% nelle femmine), rispetto ai mesofacciali (8% nei maschi e 19% nelle femmine) e ai dolicofacciali (8% nei maschi e 10% nelle femmine).
Conclusioni. Il biotipo facciale caratterizzato da una diminuita dimensione verticale del terzo inferiore del viso e con un pattern di crescita mandibolare antiorario è a maggior rischio di inclusione dei denti del giudizio inferiore rispetto ai soggetti dolicofacciali e mesofacciali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail